Trading On Line per Ignoranti: Uscire dalle trappole del Mercato!

https://www.tradingfurbo.net/trading-on-line/uscire-dal-mercato/

Nel Trading On Line molto spesso guadagna più degli altri chi non investe! O meglio chi è bravo a comprendere quando arriva il momento di uscire dal mercato.

In questo articolo voglio parlarti proprio di questo, cioè della necessità e della abilità di comprendere quando è il momento di disinvestire ed uscire dal mercato.

Cercheremo di comprendere il perchè attraverso alcune considerazioni scritte in questo post e attraverso il video da me registrato dove prendo in esame questi aspetti del Trading.

Si narra che il mitico Warren Buffett nel 1969, al culmine del mercato tendente al rialzo degli anni ’60 si ritirò completamente dal mercato perchè riteneva che i prezzi delle azioni fossero eccessivi.

Nel 1973-74 il mercato azionario invertì la propria rotta e le azioni iniziarono a essere vendute a prezzi d’occasione (anche tu puoi comprendere se il prezzo che paghi una azione rappresenta o meno una occasione!).

Warren le comprò con la foga di «un uomo affamato di sesso in un harem pieno di belle donne».

Ci sono momenti in cui il mercato, dove il prezzo lo fa l’equilibrio (a volte bizzarro) tra domanda ed offerta, offre titoli azionari ad un prezzo troppo gonfiato.

In queste circostanze si dice che anche se il titolo rappresentasse un buon business, esso non è affatto un buon investimento ed è un errore acquistarlo.

La differenza tra un ottimo investimento e un pessimo investimento la fa quindi il prezzo che paghi.

L’approccio di tipo Value prevede il coraggio di acquistare a “piene mani” nel momento di massimo pessimismo in cui tutti vogliono vendere il più velocemente possibile per paura di perdere i propri risparmi e sono disposti a vendere a qualsiasi prezzo.

Ti consiglio di approfondire questi concetti in questo interessante video della saga “Trading On Line per Ignoranti”:

p.s.1: Puoi arricchire questo articolo con un tuo contributo sottoforma di commento o di domanda

p.s.2: Se hai trovato utile o interessante questo articolo puoi cliccare sul pulsante “Mi piace!” di Facebook condividendolo con gli amici, oppure puoi favorirne la diffusione su Google cliccando sul pulsante +1 che trovi all’inizio e alla fine dell’articolo.

p.s.3: Se vuoi ritrovare facilmente tutti gli altri articoli e video della saga “Trading On Line per Ignoranti” puoi cliccare qui e visualizzare l’articolo di presentazione con tutti i link alle varie puntate.

p.s.4: se non lo hai ancora fatto puoi scaricare adesso le risorse gratuite di Tradingfurbo.net cliccando su questo link!

p.s.5: siccome anche nel Trading On Line “l’appetito vien mangiando” puoi scegliere anche tu la tua risorsa di approfondimento cliccando su questo link!

p.s.6: se trovi il Value Investing interessante ma troppo difficile per Te, GIOISCI perche’ nella sezione risorse di Tradingfurbo.net questa pratica è stata notevolmente semplificata e resa molto efficace.

(ultimo ma non ultimo) p.s.: hai mai sentito parlare di “Alleanze di Cervelli”? Sono relazioni tra persone che condividono gli stessi interessi o intenti e che consentono a tutti I partecipanti di ottenere risultati grandiosi in pochissimo tempo: ecco un esempio!


11 opinioni riguardo a “Trading On Line per Ignoranti: Uscire dalle trappole del Mercato!

  1. Ciao Michele
    Complimenti per il tuo video è sintetico e puntuale e incuriosisce l'osservatore ad approfondire questo settore del consumer monopoli,ma soprattutto è indicativa la storia di Warren Buffet per il suo approccio al mondo della finanza .Quello che ancora mi è oscuro è l'applicazione di questi concetti con i grafici complessi con le ascisse e le ordinarie e la sinusoide che oscilla in funzione delle offerte degli azionisti.Questi grafici complessi li capiscono solo gli addetti ai lavori ,sono difficili da decodificare . Sarebbe interessante per te che ne parlassi ai tuoi amici di Trading Furbo in modo da collegare la teoria alla pratica .

  2. Ciao Baldassarre : le convinzioni sono molto importanti per arrivare a dei risultati. E se i risultati non arrivano la prima cosa da fare è esaminare le proprie convinzioni. Se io fossi stato convinto di non avere le capacità di interpretare i bilanci societari e i grafici non sarei stato in grado di guadagnare come faccio quando investo in azioni. Come faccio lo svelo nelle mie Opere disponibili nella sezione Risorse e sta nel lettore decidere di fare il passo ed entrare in azione.

  3. Ciao Michele,
    ho linkato per caso il tuo sito partendo da Youtube e mi ha incuriosito il nome, per il semplice fatto che la parola trading al "parco buoi" fa una certa impressione ma la parola furbo molto meno (specie agli italiani che credono di averne il brevetto planetario). Detto questo condivido in toto la considerazione dell'importanza del timing ( anche quando si parla e si dicono cazzate al momento sbagliato) e ti racconto solo un episodio vissuto in prima persona nel 2001 (anno ballerino) in un "venerdì nero" dove comperai (l'unica volta x mia convintissima scelta) 6 mio di azioni della BCI e che rivendetti per "paura" solo 5 settimane dopo per 9 mio.
    Ebbene in aprile 2002 valevano il doppio rispetto a quel venerdì.
    Non aggiungo altro ma gli esperti sono come i politici……………e ci vorrebbero i "grilli" non solo nelle calde serate estive in molte banche e finanziarie. Non so se mi sono spiegato, ma la storia è lunga e ne riparleremo magari più avanti………..tempo permettendo.
    Grazie dei tuoi racconti di vita finanziaria………………..e delle "furbate" che rompono la noia delle giornate davanti agli schermi "globali".
    Specie nei pomeriggi di certi venerdì afosi prima della tempesta…..

    Roberto

  4. Ciao Roberto, è un piacere leggerti! Il nome "furbo" è nato non per caso: è mia abitudine essere provocatorio e sfidante, soprattutto verso me stesso e il nome furbo sfidava la diffidenza della gente e si propone di superarla grazie alla competenza e ai contenuti.

    All'inizio quando l'ho proposto qualcuno disse che non poteva andare bene ma degli esperti di marketing mi dissero che avrebbe funzionato e così sembra essere stato. La storia che mi hai raccontato è interessante e ricordati che comunque hai realizzato un buon gain: non si può pretendere sempre di comprare al minimo e rivendere al massimo.

    E poi gli investimenti non sono una corsa dei 100 metri ma una lunga maratona. A presto!

  5. Si certo non è tutto oro ciò che luccica…

    Diciamo che per divenire un bravo investitore devono passare DECENNI di studi ragazzi !!!

    Chi mi contesta dimostri come investire 100.000 € quì ora …ahah !!
    Fifa ??

    Ciao !

  6. per quel poco che posso dire e' vero che ci sono momenti anche a breve termine che bisogna uscire dal mercato, altrettanto importante sapere quando e' il momento di entrare nel mercato. sapendo questo a perfezione anche un bambino puo' fare ottimi profitti nel mercato azionario. non e' facile perche ho impiegato 12 mesi di studio per arrivare a sapere quali sono i momenti giusti, e per questo, sono necessari anche strumenti che convalidano i punti di accesso e i punti di uscita, altrimenti si perde.

  7. infatti il metodo e' preciso e posso applicarlo sempre, in un certo senso e' come aver vinto una medaglia alle olimpiadi. l'ultima domanda che mi e' rimasta: " e gli altri"? la risposta ha tempi futuri credo, non mi pare che io desideri diventare un guru o insegnante, ne venditore di qualcosa, poiche il miglior investimento che puo' fare un trader (credo a mio avviso), e' studiare attentamente i propri errori fin quando non trova la strada maestra nel tracciato.

  8. Ciao Michele.
    Come stai? spero bene.
    Ho visto il tuo blog e sono rimasto particolarmente colpito dalla storia di
    Worren Buffet.
    Sei stato chiaro nell'esprimere il consumer monopoli e nei riferimenti all'Azienda della Coca Cola.
    Non posso darti giudizi specifici sull'approccio diretto al trading perchè non ho competenze specifiche in Economia e Commercio ma presumo che siano intuizioni frutto di analisi personali.
    Cordiali saluti
    Studio di Architettura
    Alessi Baldassare
    Sicilia mazara del Vallo ( TP )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.