Furbo-Marketing: l’Old Brain e la formulazione di un messaggio efficace

Furbo-Marketing: l’Old Brain e la formulazione di un messaggio efficace


neuroscienze

[Furbo-Marketing: l’Old Brain e la formulazione di un messaggio efficace – Articolo scritto da Michele Russo]

Ciao, continuiamo in questo articolo a presentare il Furbo-Marketing e descrivere gli innumerevoli vantaggi che questo ti da nella vita quotidiana e professionale.

In questo articolo parliamo dell’Old Brain e di come influenzarlo con strategie efficaci e mirate.

Per farti capire quanto è importante saper formulare un messaggio in maniera efficace ti voglio raccontare una storia che ho letto in un libro di Neuro-marketing, questo racconto tratta di un barbone che confrontandosi casualmente con un esperto di marketing scopre il modo per incassare più soldi attraverso l’elemosina semplicemente scrivendo nella maniera giusta il cartello che di solito usa per presentarsi agli avventori.

Te la propongo così come è scritta nel libro “Neuro-Marketing: il nervo della vendita“:

<<Una sera, entrando in un ristorante di San Francisco, un senzatetto mi fermò. Portava un cartello, come si vede in giro di tanto in tanto, che riportava la seguente scritta:

messaggi-efficaci

Presentava tutti i segni dello smarrimento, soprattutto nella tristezza dello sguardo: un pover’uomo, difatti.

Non pretendo di essere particolarmente altruista ma quando un uomo in quello stato di sconforto mi guarda negli occhi, la mia coscienza mi ordina di dargli un dollaro o due.

Però, in fondo in fondo, io desideravo realmente aiutarlo ad essere più efficace nella sua azione.

Voi tutti conoscete il proverbio: è meglio aiutare un uomo a pescare che dargli il pesce.

Ebbene la sfida che si offriva al mio nuovo “potenziale cliente” era quella che si presenta a numerosi individui e, del resto, a numerose imprese. Leggi di più infoFurbo-Marketing: l’Old Brain e la formulazione di un messaggio efficace