Macroeconomia e Crisi Economica Mondiale: prevedere il futuro economico della Cina analizzando il suo Passato? (parte quarta) Mao Tze Tung

Macroeconomia e Crisi Economica Mondiale: prevedere il futuro economico della Cina analizzando il suo Passato? (parte quarta) Mao Tze Tung

mao-tze-tung Ciao con tutti gli articoli che abbiamo pubblicato sulla storia della Cina direi che ormai siamo degli esperti della storia cinese e come si sa, conoscere molto dell'interlocutore è importantissimo nel mondo degli affari. Di affari stiamo parlando visto che la Cina è ad oggi la seconda superpotenza economica mondiale. Ma come è potuto accadere questo? A Te giudicare:  la scorsa volta ci siamo lasciati raccontandoci di come se la passassero i cinesi sotto la dinastia Qing o dei Manciù che finì nel 1912:  adesso esamineremo con una serie di video come è nata la Repubblica Cinese che prese forma nel periodo compreso tra il 1911 (rivolta di Wuchang) ed il 1949 (proclamazione della Repubblica popolare cinese). In questo  periodo ci furono due guerre civili  e l'invasione giapponese (1937-1945); le due guerre civili furono quella fra i nazionalisti del generale Chang Shai Shek e i comunisti di Mao Tse Tung (1927-1937 e 1945-1949). Video 1: l'imperialismo ormai è in crisi, la Cina è alla stregua di una colonia dei Giapponesi, Francesi ed Inglesi, Mao fonda il partito comunista nel 1921, inizia la rivoluzione popolare, il Giappone inizia ad occupare il territorio cinese : Video 2: la lotta contro l'invasore Giapponese, la seconda guerra mondiale e l'attacco a Pearl Harbor, il voltafaccia a Chiang Kai-shek la nascita della Repubblica Popolare Cinese,  il Grande Balzo in Avanti che si rivelò in realtà un grande balzo all'indietro perchè portò la popolazione alla miseria più nera, la rottura dei rapporti con l'Unione Sovietica di Kruscev, l'inizio della Rivoluzione Culturale Proletaria.

Video 3: le guardie rosse, il libretto rosso e la repressione ideologica. Video 4: il punto della situazione dal punto di vista di un famoso storico di oggi. Mao si considerava un nemico dei proprietari terrieri, degli uomini d'affari, dell'imperialismo occidentale e statunitense, e un alleato dei contadini impoveriti, dei coltivatori e dei lavoratori. L'eredità di Mao ha prodotto un grande quantitativo di controversie. Alcuni si concentrano sui fallimenti del "grande balzo" e sui disastri della Rivoluzione Culturale, il punto di vista ufficiale della Repubblica Popolare Cinese è che Mao Tse-tung fu un grande leader rivoluzionario, anche se commise gravi errori nell'ultima parte della sua vita. Deng Xiaoping guidò la Cina dopo Mao) e fu il pioniere della riforma economica cinese e l' artefice del "socialismo con caratteristiche cinesi"; secondo Deng, Mao aveva "ragione al 70% e torto al 30%", e i suoi "contributi sono importanti e i suoi errori secondari" Nella Cina continentale molte persone considerano ancora Mao come un eroe nella prima metà della sua vita, ma sostengono che divenne un mostro dopo aver ottenuto il potere. In particolare Mao viene criticato per aver creato un culto della personalità. Comunque, in un'epoca dove la crescita economica ha provocato l'aumento della corruzione in Cina, c'è chi guarda a Mao come a un simbolo di incorruttibilità morale e di auto-sacrificio, in contrasto con l'attuale leadership. Deng, gradualmente emerse come leader de-facto della più popolosa nazione del mondo nei primi anni successivi alla morte di Mao nel 1976. Per approfondire sulle idee politiche di Deng Xiaoping e sul suo operato ti rimando a questo link, nel prossimo articolo invece ti parlerò della Cina di oggi e di come se la passa la gente. Ecco l'elenco degli articoli precedenti a questo qualora ti andasse di rileggerteli: