Immobiliare: Investire in Immobili

Immobiliare: Investire in Immobili


[Immobiliare: Investire in Immobili è ancora un buon affare? – Articolo scritto da Michele Russo direttore del sito Tradingfurbo.net]

Premessa: benchè nella mente di tutti c’è la convinzione che il settore immobiliare sia in crisi, in questo articolo ti darò la mia versione delle cose … sono ragionamenti plausibili e molto interessanti e se hai in qualche modo a che fare con gli Immobili ti consiglio di leggere attentamente.

Considerazioni iniziali: tutti credono che il settore immobiliare sia in crisi e la maggior parte delle persone ha abbandonato completamente l’idea dell’immobile come strategia di investimento conveniente e sicura ma io sono di idee un pò diverse.

Hai notato che nonostante la tanto pubblicizzata crisi del settore immobiliare in giro si vedono tantissimi cantieri ed immobili in costruzione?

La mia interpretazione è che alle soglie del Settembre 2012 periodo in cui si rischia la rottura dell’euro e il suo possibile spaccamento in tante monete con la conseguente svalutazione di quelle dei paesi più deboli, i costruttori hanno pensato bene di trasformare la loro cassa in mattone.

Infatti uno dei modi più semplici per salvarsi dall’inflazione è acquistare un bene molto poco deperibile e rivendibile … come un immobile per esempio.

Nessun costruttore adesso sarebbe disposto a scontarti fortemente un immobile nuovo: non hanno nessuna fretta di vendere e non vogliono denaro in contanti.

Invece grosse occasioni si possono trovare nell’usato: poche persone sfuggono alla pressione e manipolazione mediatica e in tanti non stanno capendo per niente le dinamiche che si stanno creando in questo periodo.

Molti presi dalla paura sono disposti a svendere i loro immobili, perchè credono di rischiare di non rivenderli mai più, oppure credono che con l’imu non sia più conveniente tenerli o affittarli. Leggi di più infoImmobiliare: Investire in Immobili


Perché le persone vogliono Investire?

Perché le persone vogliono Investire?


[Perchè le persone vogliono Investire? – Articolo scritto da Roberto Consalvo]

Sull’Investire e il come investire ci sono tatnti articoli sul Web ma pochi racchiudono un esperienza personale condivisa: tempo fa scrissi un’ articolo su Tradingfurbo.net ed in quest’ultimo periodo si sono succeduti innumerevoli commenti.

Si e’ instaurato una sorta di forum inerente ad un investimento in immobili effettuato con un’azienda che prometteva lauti guadagni ma che data la crisi ha dovuto raffreddare gli animi e decelerare la corsa..

Mi vien da dire che la crisi e’ arrivata da qualche anno e questa azienda non piu’ di quindici mesi fa mi aveva contattato per investire con loro.

Onestamente ho sempre disdegnato l’investimento ”online” soprattutto con persone che non conosco.

INVESTIRE: Onestamente ho sempre disdegnato l’investimento ”online” soprattutto con persone che non conosco.

Nonostante ciò, fidandomi di un’ amico, circa due anni fa ho investito una piccola cifra con un tale che voleva trasformare le pietre in oro e l’acqua in petrolio. Leggi di più infoPerché le persone vogliono Investire?


Come Investire: Analisi Fondamentale e Natura di un Bilancio Societario

Come Investire: Analisi Fondamentale e Natura di un Bilancio Societario


Questo articolo serve per capire come leggere i bilanci di una società per decidere se vale la pena comprarla.

Se analizziamo la posizione finanziaria netta delle aziende di Piazza Affari, ci accorgiamo che la quella di 162 gruppi industriali quotati è negativa per 200 miliardi, contro i 300 di capitalizzazione.

Il nocciolo della questione è capire se questi debiti sono insani o sani: i debiti sani sono quei debiti che genereranno presto o tardi un entrata che consentirà all’azienda non solo di pagare il debito ma di generare nuova ricchezza.

I debiti insani sono quei debiti che sono stati contratti dalla società per generare ricchezza ma che si sono rivelati un investimento sbagliato, e quindi la società scoprirà di essersi indebitata inutilmente, si renderà conto che assumersi questo rischio non solo non ha portato nessun beneficio ma ha portato dei costi aggiuntivi che non è in grado di sostenere.

Una buona analisi della solidità di una società non si limita soltanto alla situazione patrimoniale, ma nasce da un confronto attento tra 3 precise caratteristiche fondamentali: