Colloquio di Lavoro: Come affrontare e superare un colloquio di lavoro

https://www.tradingfurbo.net/strategie-di-arricching/come-affrontare-colloquio-lavoro/

Una frase che sento dire spesso è questa: “Non c’è lavoro! Non c’è lavoro!”. :annoyed_tb:

Ma sai quanti imprenditori hanno bisogno di persone in gamba? E sai perché? Perché se trovano persone in gamba sono ben felici di pagarle profumatamente, ti spiego: gli imprenditori hanno tantissimo bisogno di persone che gestiscano bene le loro attività, sappiano risolvere i problemi, siano corrette. Hanno cioè bisogno di gente in gamba e di fiducia per poter affidare loro la gestione delle loro attività. :ponder_tb:

Conosco persone che sostengono continuamente dei colloqui di lavoro e non vengono mai “scelte” e altre persone che migliorano continuamente la propria posizione, il proprio stipendio e le proprie condizioni di lavoro cambiando diversi lavori, sostenendo altrettanti colloqui e diventando sempre più bravi e capaci di trasmettere sicurezza al datore di lavoro al momento della selezione. :thumbup_tb:

Quali sono le differenze tra queste due categorie di persone? :ponder_tb:

Possiamo una volta individuate le differenze, stilare una sorta di elenco delle caratteristiche ideali e valori importanti su cui puntare per aumentare le probabilità di essere assunti?

Può una qualsiasi persona individuati i segreti e le strategie per convincere il datore di lavoro ad assumerti applicarle con successo?

Scrivo questo articolo per far riflettere giovani e meno giovani in cerca di un posto di lavoro sugli aspetti di fondamentale importanza su cui puntare per aumentare la probabilità di essere assunti.

Posso darti qualche consiglio perché sono stato da entrambi i lati del tavolo ossia ho una esperienza come selezionatore e chiaramente ho dovuto sostenere a mia volta in diversi casi un colloquio di lavoro per essere assunto.

Per affrontare correttamente un colloquio di lavoro e rendere molto probabile la tua assunzione devi lavorare su diversi aspetti, possiamo rappresentare questi diversi aspetti sotto forma di parole chiave:

· Empatia;

· Percezione del se;

· Convinzione;

· Aggressività;

· Seduzione;

· Costruzione;

· Immagine;

· Vendita;

Empatia: bisogna cercare di mettersi nei panni di chi ti sta di fronte e capire “che cosa vuole sentirsi dire”, nel senso che anche chi seleziona ha le sue paure (ha paura di scegliere la persona sbagliata facendo perdere tempo e risorse economiche alla sua azienda), ha una responsabilità perché viene pagato dall’azienda per cui lavora per scegliere la persona giusta e viene giudicato in base ai risultati che produce (percentuale di persone assunte che si rivelano una risorsa valida per l’azienda); empatia vuol dire anche ascolto profondo per cercare di individuare il senso vero di ogni frase che il nostro selezionatore pronuncia che ci permette di “giocare in anticipo” e dare le risposte giuste al momento giusto. >:o

Percezione del sé: come ti vedi? Ti stimi? Credi di essere una persona di valore? Credi che la persona che ti seleziona ti faccia un favore o ci guadagni anche nel selezionarti? Stiamo parlando di quali sono le convinzioni riguardo a te stesso: se pensi di essere una persona di valore questo si percepirà nel tono della tua voce, nei movimenti del tuo corpo, nel tuo modo di rispondere e nel tuo modo di essere e tutto ciò verrà trasmesso in maniera involontaria durante il colloquio di lavoro. :wallbash_tb:

Convinzione: vai al colloquio di lavoro non per fare un tentativo ma per essere assunto, questo tuo atteggiamento mentale condizionerà l’atmosfera che si “respira” durante il colloquio di lavoro e trasmetterà al selezionatore una grande sicurezza che è una dote sempre apprezzata; 😉

Aggressività: devi necessariamente affrontare un colloquio di lavoro con una grande energia; ricordati che un colloquio di lavoro è una gara e il selezionatore deve scegliere l’atleta che ha saputo dare migliore prova di sé; guarda il tuo selezionatore negli occhi trasmettendo grinta e combattività e rispondi a tono alle provocazioni che non dovrai subire ma dovrai affrontare in maniera pro-attiva. :hmm1_ee:

Seduzione: sedurre è un termine che non si usa soltanto per il rapporto di coppia, è un termine che significa “attrarre a se” e racchiude tutte quelle strategie e risorse che possono essere messe in atto per indurre la controparte a sceglierti. :tongue3_tb:

Costruzione: verrai selezionato non solo perché dimostri di avere delle abilità come persona ma anche per il valore tangibile e dimostrabile che puoi apportare all’azienda; per questo se hai le idee precise sul lavoro che ti piacerebbe fare, dovresti aggiungere esperienze e caratteristiche interessanti alla tua persona e piano piano arricchire il tuo curriculum vitae ed acquisire un certo “peso” come figura professionale; il colloquio di lavoro è come un gioco di carte e conta non solo sapere giocare ma anche avere le carte giuste! :thumbup_tb:

Immagine: “Non avrai una seconda occasione per fare una buona prima impressione” dicono gli inglesi; sappi che l’abito fa il monaco e se non lo fa per te lo fa per gli altri; l’idea che si fa una persona di te è nei primi 5 secondi dal momento che ti vede, e il brutto o il bello di questo fatto è che l’idea che uno si fa di te dopo questi 5 secondi sarà molto difficile da cambiare nel corso del tempo. E’ importante “essere in ordine” e curare il proprio aspetto poiché il canale visivo e quello olfattivo sono i canali rappresentazionali più utilizzati per costruire questa prima impressione: è importante l’igiene della propria persona, il profumo che “emani” e il vestito che indossi. :rolleyes_tb:

Vendita: è importante avere le carte giuste da giocare ma è importante anche saperle giocare; vendere vuol dire saper valorizzare le proprie risorse ed è l’arte di far percepire all’interlocutore un tuo potenziale punto di debolezza non dico come un punto di forza ma come una caratteristica interessante. Vendere è una abilità che serve a qualsiasi persona in ogni situazione della vita sia privata che pubblica. :doh_tb:

La capacità di vendersi è forse la più importante tra quelle che abbiamo elencato e le altre caratteristiche e valori non possono esercitare il loro peso se non sono proposti nella maniera giusta; vendere è la capacità di saper orientare le scelte del tuo interlocutore in modo che dalla vostra interazione scaturisca un reciproco vantaggio.

Ed è per questo che se vuoi diventare bravo a superare i colloqui di lavoro e riuscire in pochi anni a migliorare la tua posizione in termini di guadagni e qualità del lavoro che fai devi imparare “i segreti della vendita” …

… per questo mi permetto di consigliarti una risorsa molto valida che ti permetterà di comprendere i segreti della vendita che potranno essere applicati in ogni campo della tua vita e soprattutto per affrontare un colloquio di lavoro in maniera efficace ed essere assunto, eccola qua:


7 opinioni riguardo a “Colloquio di Lavoro: Come affrontare e superare un colloquio di lavoro

  1. Nel senso di fare un CV in grado di convincere il selezionatore a chimarti per un colloquio. Sembra una cosa banale, ma anche il modo con cui si scrive un CV fa la differenza…

  2. Certo!!! A dire la verità una volta ho scritto un curriculum vitae per un mio caro amico e in effetti l’hanno preso subito…
    certo che ci vuole una certa abilità… devi saper trasmettere concretezza, in più ci sono delle regole grafiche che devono
    essere seguite per trasmettere chiarezza di intenti e concretezza e semplicemente per sperare di farti leggere…
    Cercherò di scrivere qualcosa in merito ma se vuoi scrivere qualcosa tu o fare una ricerca e pubblicare sul blog di tradingfurbo.net
    sei il benvenuto… chiaramente dopo mia revisione!
    Ciao Patrizio e grazie
    Michele

  3. Ciao Michele! è molto interessante il tuo articolo…peccato che dovrò metterle in atto fra neanche 3 ore…oggi devo convincere un datore di lavoro ad assumermi fra 10 aspiranti all'unico posto che lui propone!
    Sappi che mi ha dato già 2 possibilità e non riesco a capire perchè ce l'ha proprio con me! ok mi vede adatta al ruolo però vuole che io lo convinca e a questo punto non mi sento nemmeno più adatta all'impiego (di fatti ieri notte non ho dormito)….
    Ho leggermente paura di perdere l'unico posto offerto da un datore che magari crede in me…
    ciao ciao kry

  4. Allora se già l'hai perso almeno divertiti! Divertiti! Vedrai che crolleranno tutte le resistenze e verrà fuori finalmente la "rosa" che sei e che cerchi di nascondere mentre il tuo selezionatore si sta sforzando a farla sbocciare.

  5. Bell articolo … ma dopo aver fallito un po di colloquii come si fa a credere che sia possibile superarli?? i colloquio sembrano sempre uguali e sempre quelle domande inutili quando uno per lavorare nn servono quello ke kiedono perche uno puo rispondere pure bene pero secondo me dopo è il lavoro quello che conta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.