Arte della Ricchezza: Psicologia della ricchezza

https://www.tradingfurbo.net/psicologia-della-ricchezza/ricchezza-e-poverta/

Ho sempre creduto che se tieni veramente ad una cosa è molto difficile che non riesci ad averla!

Nella mia vita quando ho creduto fortemente di potercela fare sono sempre riuscito ad ottenere quello che volevo!

E’ da 4 anni che mi occupo di Psicologia della Ricchezza e di Strategie per Raggiungere la Libertà Finanziaria ed ho capito che, come per quelli che vogliono fare il medico, soltanto una piccola percentuale, forse meno del 5 per cento di quelli che fanno il test di ammissione, riescono a superarlo: ma allora ci deve essere una differenza tra quelli che ci riescono e quelli che non ci riescono.

Non basta: posso farti degli esempi concreti di persone dotatissime e intelligentissime che pur avendo superato senza fare alcun errore il test di ammissione a medicina, non sono riusciti a superare le difficoltà incontrate nel loro percorso professionale e di vita e hanno dovuto rinunciare miseramente pur avendo dimostrato una potenzialità enorme dal punto di vista intellettuale-professionale.

Noi dobbiamo individuare “le differenze che fanno la differenza”: solo procedendo in questo modo abbiamo un “manuale di istruzioni”, una strada ben definita e tracciata nero su bianco e questo è sicuramente un bel vantaggio!

:question_ee: La domanda che ora ci poniamo è questa: è sufficiente conoscere i passi precisi da fare per riuscire in un intento che ci proponiamo di raggiungere? La risposta è NO ASSOLUTO :exclaim_ee:: non basta neanche metterli in pratica ma bisogna realizzarli con costanza e convinzione.

Qui è in gioco la legge di Darwin, è in gioco la legge della “selezione naturale”: secondo me non è soltanto un discorso di psicologia della ricchezza ma di “genetica”. :king_tb:

E’ vero, moltissimi studi hanno messo in evidenza delle notevoli differenze tra ricchi e poveri e diversi formatori “new age” hanno divulgato il risultato di questi studi con la promessa: “La differenza tra ricchi e poveri è soltanto un discorso di psicologia, di credenze limitanti o motivanti e quindi se conosci la psicologia della ricchezza e la acquisisci puoi anche tu diventare ricco!”. :doh_tb:

Proprio qui sta il problema, non è soltanto un discorso di acquisizione di nozioni altrimenti non si spiegherebbe, perchè della moltitudine di persone che acquistano on line gli e-book sulla crescita finanziaria, soltanto una minimissima parte dimostra di aver fatto progressi concreti e di essere sulla strada che porterà presto o tardi alla ricchezza.

Ti rendi conto di quante variabili possono fare la differenza tra una persona ricchissima (e non solo in euro ma anche dal punto di vista esistenziale) e una persona poverissima? Queste variabili sono talmente tante che io stesso ringrazio ogni giorno il “Creato” di averle assortite veramente a pennello nel mio caso! :smile2_ee:

Molto spesso rispondo “malamente” a chi mi contatta chiedendomi quanto guadagno annualmente con il Trading On Line: pur sapendo che questa domanda è lecita, ho deciso di non comunicare quanto guadagno, proprio perchè anche se dimostrassi di guadagnare il 100 per cento all’anno della cifra investita, questo non garantirebbe a chi fà questa domanda di ottenere il medesimo guadagno.

Questi dati poi sono facilmente manipolabili e potrei se volessi, comunicare cifre più che persuasive ma non sarei credibile: quindi preferisco essere giudicato per i contenuti e per la serietà con cui porto avanti il mio lavoro.

E’ come se io dessi una Ferrari Testarossa (il mio metodo) ad una persona che non sa guidare o che non ha la freddezza e la prontezza di riflessi per reagire adeguatamente alle sollecitazioni ambientali a cui va incontro: non so se mi spiego? :help_tb:

Non mi stancherò mai di ripetere: mi ritengo un ragazzo fortunato e ogni giorno ringrazio il “Creato” per avermi “baciato”, per avermi dotato di una intelligenza che va al di sopra del QI e che è l’intelligenza dello spirito.

Posso affermare che secondo la mia esperienza è utilissimo sapere quali sono le differenze psicologiche che hanno consentito a persone molto ricche di diventare tali anche partendo da zero, ma la conoscenza non dà assolutamente la garanzia di diventare come loro.

La Psicologia della Ricchezza è una scienza che offre delle indicazioni molto utili, ma queste non sono niente se l’individuo non possiede la forza dello spirito.

Ho individuato in questi anni delle caratteristiche non solo psicologiche ma anche caratteriali e genetiche che fanno la differenza tra una persona che può diventare ricca e una persona che non riuscirà mai a farlo:

– la forza di credere nelle proprie capacità;

– la capacità di saper rischiare e mettersi in gioco pur sentendo la paura del fallimento;

– l’umiltà di credere che nonostante tutte le doti che puoi avere, non sei niente se non sei aiutato da una forza più grande di te;

– il saper sopportare le critiche, a volte anche gli insulti e le derisioni di chi pensa che sei solo un “ciarlatano” e rimanere sempre in una traiettoria ideale per raggiungere il tuo obiettivo;

– saper utilizzare i complimenti di chi ti apprezza come “bussola” e considerarli uno stimolo per “servire” queste persone ancora meglio di come hai fatto fino ad ora;

– l’umiltà di riconoscere che non sei nessuno come individuo isolato;

– la forza di saper accettare ogni incidente di percorso e affrontarlo con la convinzione  che è una tappa obbligata verso il raggiungimento del tuo obiettivo;

– la convinzione che ogni giorno sei più vicino al tuo obiettivo e ogni cosa può solo andare meglio di come è andata fino ad ora;

– la forza di saper stare con persone che ti demotivano senza prenderle più di tanto in considerazione per la loro psicologia limitante, saperle apprezzare per come sono e per quello che di bello ti possono dare;

– la forza di FARE nonostante l’inerzia;

– la forza di cercare dei riferimenti potenzianti che ti aiutino ad andare avanti e rifiutarsi di credere che i riferimenti depotenzianti siano l’unica realtà possibile.

Potrei citare tantissime altre differenze che per esperienza ho notato, tra persone destinate al successo e persone che sono destinate a rimanere nel “gregge” delle pecore. :longface_ee:

Certe persone preferiscono rimandare, non affrontare gli sforzi, non affrontare la “a volte dura” realtà personale.

Certe persone preferiscono deriderti se vedono che non la pensi come loro, se stai provando a pensare con la tua testa e se decidi di CREDERCI per queste persone sei solo uno “sciocco e illuso”.

Concludo dicendo che più che parlare di Psicologia della Ricchezza è opportuno parlare di Ricchezza della Psiche e capacità di esprimere il meglio di se stessi in qualsiasi condizione ambientale.

Questa capacità è quella di affrontare l’ambiente in maniera intelligente ed elastica, consiste nel avere degli occhiali che ci fanno vedere le situazioni come opportunità e questa che è una vera e propria capacità, si caratterizza per la forza e l’entusiasmo con cui certe persone riescono a realizzarla facilmente dando vita COSE CONCRETE! :zip_ee:

Mi dirai che sei stufo di sentire i soliti discorsi sulla Psicologia della Ricchezza ma se stai leggendo l’ennesimo articolo sulla Psicologia della Ricchezza vuol dire che sei uno che ne ha bisogno e non sei riuscito ancora a liberarti della “paura del fare”.

Io gli stimoli giusti ho tentato di darteli ora spetta a te concretizzarli!

I miei REGALI possono darti i giusti stimoli per incominciare: scaricali cliccando qui!


8 opinioni riguardo a “Arte della Ricchezza: Psicologia della ricchezza

  1. Ciao Michele, bell’articolo e belle anche le tue “massime”, questa in particolar modo: “la capacità di saper rischiare e mettersi in gioco pur sentendo la paura del fallimento.”

    A volte la gente pensa, erroneamente, che il coraggio sia il non aver paura. In realtà, il VERO coraggio è agire NONOSTANTE la paura!

    Chi dice di non avere mai paura mente…o è un coglione. Conoscevo un tizio che se la prendeva sempre con i buttafuori in tutte le discoteche, perché diceva di non avere paura di quelli più grossi di lui. E’ un coraggioso? No, io dico che è solo un emerito IMBECILLE!

    Se sali sul ring devi avere PAURA di prendere le botte, perché se ti manca questa allora sei un fighter che andrà KO dopo il primo minuto, in quanto non farai una mazza per evitare i colpi…

    …Insomma: la paura ti salva, ma NON ti deve neanche impedire di agire.!

    Purtroppo quello che vedo in giro, nella maggior parte dei casi, sono i due estremi: imbecilli che agiscono senza riflettere sulle conseguenze di ciò che stanno per fare (tipo chi si mette al volante e va sparato a 200 all’ora credendosi un pilota di F1!), oppure cacasotto che temono anche la loro ombra.

    Invece, chi riesce è colui che sente la paura ma non ha paura di affrontarla. Ok è un gioco di parole, ma alla fine funziona proprio così! ;-)

  2. Paura del fare, già ma quando fai e va tutto in fumo allora si che diventa panico, non per questo io mi arrenderei e come tutti si che vorrei che i miei quattro risparmi diventassero sedici.

    Una domanda? Saresti disposto a contattarmi via (E) per pianificare una prima bozza di investimento ? Senza impegno?
    (C)

  3. Carissimo Luciano… grazie della tua testimonianza! Quando arrivi ad un punto in cui sai trarre il meglio da ogni esperienza e capisci che il valore vero sta dentro di te il successo è una tappa piacevole e il fallimento è una dura lezione, ma pur sempre una lezione… credo che anche tu come me e come molti altri utenti del blog hai vissuto un’insuccesso o un fallimento… non so qual’è la tua esperienza ma dopo che è successo io mi sento più forte! Non so se mi comprendi e non so se gli altri mi possono comprendere! Dopo un fallimento scoprire che ancora sei vivo e sei in piedi e che tutto sommato la tua vita va avanti bene come prima io mi sento più forte e molto più sicuro di me! Molto spesso infatti il panico è una costruzione mentale e anche nel fallimento se sappiamo vivere e goderci il momento presente è sempre una esperienza bellissima! E da li si riparte perchè chi si ferma è perduto chi vive si avvicina a Dio cioè alla sua vera essenza che è il cuore pulsante della natura!

    Alla tua richiesta di pianificazione di un investimento rispondo: “Ammiro molto Gesù Cristo perchè ritengo che fosse un grande leader e un grande manager e lui diceva che era meglio imparare a pescare agli affamati piuttosto che sfamarli con un solo pesce, questo per segnalarti la possibilità di discutere con te di un eventuale piano di investimenti solo dopo che hai visionato approfonditamente almeno “Trading On Line Success Kit” a questo link:
    http://www.tradingfurbo.net/trading/azioni/trading_on_line.html
    Infatti se leggi bene fino in fondo la lettera di presentazione, acquistando questa opera hai a disposizione ben mezz’ora di Coaching Gratuito di Alchimia Finanziaria dove possiamo abbozzare un ipotesi di piano di investimenti, che poi potremmo se vuoi approfondire con questa altra risorsa:
    http://www.tradingfurbo.net/trading/sales_trading/alchimia_finanziaria.html

  4. Grazie Marco…
    … i tuoi apprezzamenti per me valgono moltissimo! Dimmi: è vero che sono migliorato nella stesura degli articoli da quando ci conosciamo? :-)
    Bella la tua visione da fighters! :-) C’è una celebre frase nel film Rocky Balboa dove lui infatti dice: “Io ho bisogno della fifa per comabattere!”
    come dici tu la paura non ci deve neanche bloccare, altrimenti si sfiora la famigerata “Paralisi da Analisi” e non si combina una mazza.
    Bello anche il tuo gergo “Politically Incorrect”:-).
    Ti cito anche un’altra massima che non è mia:
    “I falliti si dividono in due grosse categorie: quelle che agiscono senza pensare e quelli che pensano senza agire!”
    Questa pure mi ha colpito, non ricordo chi l’ha detta ma rappresenta e schematizza molto bene il tuo pensiero, non trovi?
    Grazie del tuo intervento!
    Michele

  5. Sì è vero, schematizza molto bene il mio pensiero. Recentemente ho creato un audio dove parlo di obiettivi e faccio proprio una citazione simile a questa! ;-)

    Sicuramente, almeno secondo me, sei migliorato nella stesura degli articoli perché ora li trova più personali e più…come dire…SENTITI. :-)

  6. Allora mettetevi in testa tutti se avete mentalità da pezzenti non vi arrochirete mai ! Dovete cambiare modello ! È per cambiare modello dovete riprogrammare il vostro subconscio con l ipnosi!

    È inutile per quanto ti sforzi se dentro te c'è una voce che dice tu non devi essere ricco tu nn diventerai ricco !

    Ipnosi e autoipnosi resettemto totale e reimpostazione della mente!
    Nn provate ad usare la mente conscia non serve a un cazzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.