Inventarsi un Lavoro: come diventare ricchi nonostante la crisi

https://www.tradingfurbo.net/inventarsi-un-lavoro/inventarsi-un-lavoro/

Questo è il primo articolo di una serie di articoli dedicati alla tematica dell’Inventarsi un Lavoro.

Inventarsi un lavoro è indice di una grande fiducia in sé stessi e nell’universo. Nessuno può infatti inventarsi un lavoro se non crede in sé stesso.

Per inventarsi un lavoro ci vuole creatività e coraggio.

In questo articolo inizieremo ad esaminare che cosa vuol dire inventarsi un lavoro. Rifletteremo anche su quello che questa scelta implica nel tuo modo di pensare e di vivere.

Negli articoli successivi di questa serie cercheremo di esaminare storie o esperienze di chi l’ha già fatto.

Entreremo più nel vivo di questa tematica così importante per il tempo che stiamo vivendo.

Inventarsi un lavoro vuol dire osservare quello che sta succedendo attorno a Te e adoperarsi a comprendere la realtà economica che stai vivendo.

Inventarsi un lavoro non vuol dire affrontare il mondo lavorativo sulla base di preconcetti.

Non puoi affrontare il mondo del lavoro sulla base di quello che succedeva 50anni fa. Inventarsi un lavoro vuol dire invece impegnarsi a comprendere il mercato.

Inventarsi un lavoro sulla base di ciò che ci piace fare

inventarsi un lavoroPer mercato intendo l’insieme dei players in grado di spendere soldi: si perchè in fondo chi cerca lavoro lo fa per soddisfare i suoi bisogni, che possono essere primari o secondari e per soddisfare ogni tipo di bisogno il “gettone energetico” per eccellenza è il denaro.

Ebbene si: sto dicendo che chi cerca lavoro lo fa principalmente per i soldi.

Infatti penso che il miglior lavoro per ognuno di noi sia guadagnare denaro facendo quello che ci piace.

Facendo ciò che ci piace soddisfiamo il bisogno di stare bene e divertirci.

Fare ciò che ti piace facendoti pagare significa soddisfare anche il bisogno di sicurezza e di libertà.

Infatti chi meglio del denaro è in grado di soddisfare questi due bisogni primari di ogni individuo?!

La fuori la maggior parte delle persone che si lamentano della crisi sono persone abituate ad interpretare il mercato e il mondo lavorativo “alla vecchia maniera“.

Inventarsi un lavoro vuol dire rompere gli schemi

Sono persone che credono che l’unica possibilità per trovare un lavoro sia quella di cercare qualcuno in grado di assumerti nella sua azienda.

Non parliamo per niente di quelli che ancora sono ancorati all’idea del posto fisso. Queste persone vivono ancora nella preistoria e stanno vivendo in un limbo di nebbia o hanno il paraocchi.

L’unico modo per lavorare oggi è iniziare a farlo e il modo più concreto per farlo è inventarsi un lavoro.

Inventarsi un lavoro vuol dire individuare un bisogno insoddisfatto. Certi bisogni non sono ancora soddisfatti o sono soddisfatti male da qualcun altro. Adoperarsi per creare una struttura organizzata in grado di offrire dei servizi validi può essere un modo semplice di inventarsi un lavoro. Se riesci a risolvere dei problemi mi sembra naturale farsi pagare per farlo.

Inventarsi un lavoro è tutt’altro che semplice

inventarsi un lavoroInventarsi un lavoro non è proprio semplice: occorrono diverse competenze per inventarsi un lavoro e farlo funzionare.

Innanzitutto inventarsi un lavoro vuol dire, ti ripeto, avere la capacità di esaminare il mercato ed individuare una nicchia redditizia.

Una nicchia redditizia è formata da un insieme di players disposti a pagare per un certo bene o servizio.

Questa nicchia può essere già servita da qualcuno. Potrebbe essere una nicchia rappresentata da un insieme di utenti che stanno cercando un modo per risolvere un loro problema. Queste persone sarebbero disposti a pagare qualcuno che gli offre una soluzione rapida, veloce ed efficace.

Inventarsi un lavoro sfruttando le nicchie di mercato

La nicchia di mercato può essere rappresentata anche da un insieme di persone che non sanno di avere un certo bisogno: in questo caso il compito di chi vuole inventarsi un lavoro è ancora più raffinato e consisterebbe nel comunicare efficacemente a questo gruppo di persone il loro bisogno e la necessità di soddisfarlo.

Inventarsi un lavoro puo’ voler dire studiare il mercato formato dai clienti e dai loro fornitori di beni e servizi ed essere in grado di individuare delle “falle” su cui inserirsi efficacemente.

Infatti per un bisogno specifico che in questo momento è soddisfatto da certi players in una certa maniera, si può benissimo trovare il modo di soddisfare gli stessi bisogni in maniera differente, più efficace più innovativa.

Evita di frequentare persone che ti buttano giù

Se i tuoi genitori continuano a dirti che è meglio che ti trovi un impiego o hai a che fare con degli amici che continuano a ragionare con lo schema del lavoratore dipendente, sappi che questa non è una realtà che ti sostiene nella tua scelta di inventarti un lavoro.

Sei consapevole che è necessario pensare in maniera diversa e incominciare a fare cose diverse ma quando ne parli con le persone che ti stanno intorno trovi un ambiente poco stimolante o ostico.

Non va bene.

Per inventarsi un lavoro è necessario frequentare gente diversa, persone che stanno già facendo una esperienza simile alla tua, persone che hanno già cominciato a fare qualcosa e che possano condividere con te i loro insuccessi e il know how su come hanno fatto a raggiungere i loro piccoli grandi traguardi.

Inventarsi un lavoro vuol dire essere disposti ad imparare

inventarsi un lavoroPer inventarsi un lavoro bisogna essere disposti a procurarsi quello di cui si ha bisogno e a farlo subito quando ti serve: questo vuol dire essere pronti a frequentare corsi di formazione, essere disposti a studiare o a leggere libri o report specialistici che siano in grado di darti le informazioni che possono farti fare il salto di qualità.

Per fare questo bisogna essere disposti ad investire in formazione e bisogna essere consapevoli che chi non è disposto ad andare sempre avanti non solo resta fermo, ma resta indietro poichè i tuoi competitors sono già andati avanti e in un attimo hanno preso il largo: ti hanno seminato.

Inventarsi un lavoro vuol dire far nascere una professione e impegnarsi a farla funzionare, stabilizzarla, farla espandere.

Inventarsi un lavoro che funziona è una grande soddisfazione, perchè ti trasformi da una persona che lavora per qualcuno ad un imprenditore che crea posti di lavoro per gli altri: un bel salto di qualità.

Torneremo a parlare in altri articoli su questo blog dell’argomento “inventarsi un lavoro” poichè credo che sia necessario offrire ai giovani e meno giovani di oggi un modo diverso e più efficace di vedere le cose.

Spero le righe di questo articolo ti abbiano stimolato e abbiano fatto nascere in Te quella scintilla che può infiammare la tua creatività e può essere in grado di cambiare la tua vita.

Un grosso in bocca al lupo: Michele Russo

p.s.: inventarsi un lavoro ti può far capire che il modo migliore per arricchirsi è scoprire nuovi strumenti per amplificare la tua libertà e le tue finanze.

p.s.2: sentiti libero di commentare nella bacheca che trovi qua sotto e di condividere e divulgare questo articolo.

p.s.3: potrebbe interessarti anche questo articolo o questo che parla di “come diventare ricchi”.


8 opinioni riguardo a “Inventarsi un Lavoro: come diventare ricchi nonostante la crisi

  1. Ciao Michele.
    la tua riflessione analizza la realtà ,ma alla base bisogna che ci sia una stabilita di chi ci governa.
    Se la pressione fiscale determina lo sfacelo dell'economia è difficile costruirsi un lavoro.
    Comunque bisogna essere sempre ottimisti e affrontare il periodo storico che viviamo come motivo per ricercare nuove opportunità

  2. per investire in formazione uno i soldi deve già averceli e non pochi perchè nel frattempo deve anche campare .

  3. con tutto il rispetto, hai scritto tante parole, e lasciatelo dire, saresti un buon politico, perchè in via definitiva non hai detto niente che ognuno di noi non sappia già. il problema è che se anche volessi inventarti un lavoro, ci vogliono soldi da investire a fronte, perchè nessuno ti presta niente, e ad oggi, non mi sento nemmeno di condannare questa pratica. dopotutto, chi garantisce che il lavoro che mi invento avrà davvero successo? ci sono cose, idee, che ti puoi impegnare fino a consumarti le ossa, non avranno mai successo….inventarsi un lavoro non è oggi, un'opzione da considerare, io vivo in una cittadina sul mare, una piccola perla, fino a 7-8 anni fa. la lamentela che ricorre è che non offre nulla, al di là delle spiagge, nessun tipo di movida, nessuno svago per giovani. questo la sta rendendo un deserto. dimmi, cosa ti inventi in un luogo che non ha più attrattive? ti re-inventi il governo della città?

  4. Ciao. Mi è piaciuto l'articolo, rispecchia proprio il periodo di profondo cambiamento che stiamo vivendo, un cambiamento prima di tutto a livello mentale e poi a livello di vita.
    Siamo cresciuti coi preconcetti che al giorno d'oggi non valgono più, ecco perchè sembra che ci crolli il mondo addosso; è questione di accettare questo cambiamento in maniera positiva e vederlo come un'occasione di crescita.
    Torniamo all'essenziale perchè questo è il vero modo di vivere; il web, per esemipio, ci offre opportunità immense comodamente seduti su una sedia e da dove vogliamo noi. Il cambiamento c'è, che una persona voglia o non voglia dovrà adeguarsi quindi meglio farlo con una prospettiva di positività

  5. Pienamente d'accordo con Sabina. Adeguarsi al cambiamento e agire con ottimismo e decisione .
    Grazie Michele.

  6. Scusa un pò,..senza offesa,ma dopo aver letto la tua "stesura" dovrei avere le idee più chiare o aver preso spunto per un lavoro??non mi pare proprio,hai girato sullo stesso argomento per 10 minuti,ma nessun aiuto mi dispiace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.