Invictus: Nelson Mandela un Grande uomo, un modello per le nuove generazioni

https://www.tradingfurbo.net/comunicazione-integrata/invictus-nelson-mandela/

Questo articolo è il risultato di una grande ispirazione: vai a vedere il film Invictus !

Questo articolo parla di modelli di riferimento per le nuove generazioni e mette a confronto due video:

  • il trailer del film “Invictus” che narra la storia di Nelson Mandela e dal quale sono state isolate delle citazioni dai personaggi che sono cariche di energia;
  • uno spezzone del dibattito riguardante il caso Morgan recentemente apparso su “Porta a Porta” di Vespa;

Ho pianto mentre guardavo il film “Invictus”, erano lacrime liberatorie che risuonavano con i valori in cui credo più profondamente: “la vita a volte ci pone delle sfide che sembrano impossibili e solo con grande gioia, fede, energia e senso di responsabilità possiamo realizzare il nostro destino”.

Ci sono frasi veramente toccanti che parlano di un grande uomo (Mandela), espressione dei veri valori dell’umanità, i valori che contano e che danno equilibrio a questo mondo che spesso e volentieri fa di un omicidio, della droga, della maleducazione e di tante altre piaghe della società un oggetto di spettacolo e modello per le nuove generazioni.

Le frasi e le scene che propone il film “Invictus” sono una DROGA ideale, bisognerebbe fare uso e abuso di queste frasi, altro che COCAINA, per sconfiggere la depressione (vedi il video qui sotto che tratta della recente discussione innescata da Morgan allo show di Vespa “Porta a Porta”).

Nelson Mandela e la sua frase dovrebbero essere messe di default su tutti i dispositivi di riproduzione digitali di video e audio.

Che modelli propone invece la televisione ai giovani d’oggi?

Modelli come Morgan, come Marco Corona, diventano i riferimenti da emulare.

Persone e comportamenti che venendo premiati dal successo e dalla popolarità che riscuotono, vengono comunicati come vincenti ai giovani, ma questo non fa che scatenare un circolo vizioso di deterioramento dei valori veri della società, quei valori che quando rispolverati ti commuovono, ti fanno piangere, ti aprono il cuore, ti danno forza ed energia per vivere la vita.

Io mi cuommuovo spesso quando ascolto frasi di spessore emotivo GRANDIOSO, frasi come quelle che si ascoltano in questo video:

” Ringrazio gli Dei chiunque essi siano per l’indomabile anima mia. Sono io il Signore del mio destino, il capitano dell’anima mia! “

Questa frase recitata continuamente da Mandela negli anni della sua prigionia, denota consapevolezza della grandezza della sua persona ma anche umiltà e riconoscenza per quello che Mandela ha nel momento presente, anche se si tratta di una grande sofferenza.

Mette da parte il passato e tutte le sofferenze vissute, si concentra sull’ADESSO e impiega tutte le risorse a disposizione per realizzare il suo destino dopo averlo riconosciuto.

Si sente forte perchè sa che quello che sta facendo, fa parte di un progetto più grande di lui e che lui è stato scelto per realizzarlo.

Soltanto con un esercizio continuo di focalizzazione sul suo obiettivo e con l’impegno continuo ed azioni mirate, riuscirà a pilotare la sua anima evitando di perdersi e realizzando pienamente il disegno per cui è stato scelto.

“Fratelli, Sorelle, questo è il momento di costruire la nostra nazione.”

Dice frasi di grande forza perchè sa che lui sta parlando per qualcun altro ed è stato scelto per realizzare un grande disegno; quello che immagina lo considera già come realizzato, elimina l’alternativa del fallimento e concentra la sua forza soltanto sulla realtà a cui vuole dare vita.

Solo le persone che riescono a capire la loro missione in questo mondo possono parlare con tale forza ed energia.

“Come possiamo ispirare gli altri?”

Nota la sua abitudine di porsi domande aperte. La pnl e le moderne scuole motivazionali insegnano a fare questo ma lo hanno imparato imitando personaggi di questa grandezza (tecnica del Modeling), personaggi come Mandela che avevano la dote innata di prendere prontamente in mano le redini del proprio destino anche nelle situazioni di grande difficoltà.

D:”Allora che voleva?” R: “Vuole che vinciamo la coppa del Mondo!”

Se qualcuno ci dice che qualcosa è possibile e ci dimostra di fidarsi di noi, di credere in noi, l’individuo ha la capacità di esprimere risorse innate di inaudita potenza e riesce a realizzare cose che fino a poco prima riteneva impossibili.

Ma perchè non possiamo imparare a comunicare con noi stessi infondendoci fiducia proprio come fa Mandela con il campione della nazionale Sud Africana di Rugby?

Il Dialogo con noi stessi è importante almeno quanto il dialogo con gli altri e se non coltiviamo l’abilità di dialogare con noi stessi in modo da incoraggiarci e metterci in condizioni di esprimere il meglio, non possiamo ambire alla felicità e alla realizzazione di un grande progetto ne per noi ne per i nostri simili.

D: “Secondo gli esperti arriveremo ai quarti di Finale e non oltre.” R: “Secondo gli esperti tu ed io dovremmo stare ancora in galera!”

Quante cose siamo o non siamo perchè lo dicono gli altri e ce lo fanno credere? Pochi hanno la forza di sostenere le proprie convinzioni e cambiare il destino dell’umanità, pochi riescono a credere in loro stessi, nelle loro capacità e riescono a pensare al loro sogno come ad una realtà realizzabile.

D: “Questo Rugby è un calcolo politico?!” R:”No è umano il calcolo!”

Solo un grande leader riesce a vivere la sua funzione sociale come fa Mandela! Lui riconosce di avere una grande responsabilità e impiega tutte le sue energie per servire la società! Quanti degli uomini politici soprattutto in Italia agiscono con questo spirito di servizio? Quanti hanno avuto il coraggio e l’audacia di devolvere in beneficenza un terzo del proprio stipendio perchè lo ritenevano scandalosamente alto considerando che ci sono persone che non hanno un tetto per dormire? Mandela lo ha fatto!

“I tempi cambiano e dobbiamo cambiare anche noi!”

Coerenza è molto spesso sinonimo di ignoranza ed ottusità, di resistenza verso i nuovi modi di agire anche se questi possono contibuire a migliorare la nostra vita e la vita degli altri. La tendenza più comune è quella di aggrapparsi alle abitudini e stare attenti a non uscire dalla nostra zona di confort.

“Come ha fatto a passare 30 anni in una minuscola cella e uscire pronto a perdonare quelli che ce l’avevano rinchiuso?”

Perchè il passato non conta e noi non dobbiamo ripetere gli sbagli dei nostri simili ma individuare quello che gli altri fanno di buono ed emularlo, individuare quello che c’è di sbagliato e non rispondere ad un errore con un altro errore, ma impiegare con costanza la nostra energia per fornire un modello di riferimento positivo.

Invece la televisione diffonde modelli di riferimento negativi e “ancora” queste immagini al successo: non ti viene in mente che tutto faccia parte di un disegno più grande mirato ad innescare un comportamento di massa utilizzabile per interessi economici molto importanti?

In questo video di U-tube che rappresenta un dibattito a “Porta a Porta” sulle dichiarazioni di Morgan di qualche giorno fa, ho trovato degli spunti di riflessioni interessanti e te li voglio proporre focalizzando la tua attenzione su certe frasi che si sono dette.

Prima ti invito a guardarlo con attenzione:

“Ci sono ragazzi che riescono ad essere ribelli in modo autentico!”

Questa è la frase detta dalla Meloni che mi ha colpito e merita di essere sottolineata: il modello del “ribelle” è un modello di riferimento molto positivo se il motivo della ribellione è la difesa di valori importanti. Invece la maggior parte delle figure ribelli del nostro tempo è solo una vittima dei mass media, ha una crisi di identità, ha subìto un lavaggio del cervello da parte dei media che ha dato loro una “falsa scala di valori” e si sente violentata quando si confronta con le leggi naturali che sembrano andare contro il loro modo di vivere.

“La capacità di essere ribelli per responsabilità! Costruire Emulazione Positiva!”

Essere ribelli per responsabilità vuol dire avere ben chiari i valori che contano davvero e battersi contro chiunque voglia calpestarli. Siccome il più delle volte la società e la realtà che questa ci impone si scontrano fortemente con questi valori è giusto difendere il proprio diritto alla vita e ribellarsi contro queste imposizioni.

La televisione potrebbe costruire una nuova realtà sociale se non ci fossero gli interessi economici, allora potremmo conoscere spesso e volentieri persone come Nelson Mandela, conoscere la loro storia e riconoscerli come modello di riferimento da emulare! Questo vuol dire “costruire emulazione positiva”.

“Molti miti della storia, molti personaggi che hanno creato cose importanti forse ne avrebbero potuto creare di più se non si fossero fatti ingannare dalla polverina magica. Potenziare le nostre fragilità è un disastro!”

Si vede che Morgan è una persona intelligente e preparata e riconosco una genialità in lui, ognuno di noi ha una genialità da scoprire e da sviluppare pienamente! Non lasciarti sedurre dalla falsa promessa di gloria della “polvere magica” e di altri demoni simili: dedica più tempo all’ascolto di te stesso, solo così potrai conoscerti profondamente e questo ti servirà per scoprire il tuo estro ed esprimere la tua genialità per vivere felicemente la tua vita e dare un contributo alla vita degli altri.

Meloni: Noi siamo in una società dove si racconta solo quello che non funziona e quello che funziona, solo per il fatto che funziona non fa notizia!

La società ha bisogno di esempi positivi e la televisione dovrebbe dare sempre più spazio a storie come quelle di Mandela che sprigionano una grande forza positiva e aiuterebbero tantissime persone a superare ogni loro difficoltà.

Io invece la storia di Mandela non la conoscevo bene finchè non sono andato a vedere Invictus al cinema: ma è mai possibile? :yell_tb:

Mandela ci fa riflettere sui significati della nostra esistenza e sulla capacità di riconoscere qual’è la nostra “missione” in questo mondo!

Ci fa riflettere sulla capacità di trovare l’ispirazione e la capacità di saper ispirare le altre persone!

La capacità di ispirare gli altri. Questo è il nostro destino!

Son’io il signore del mio destino! Il Capitano dell’anima mia!

Ringrazio gli Dei, chiunque essi siano, di averci dato dei personaggi come Nelson Mandela e di averci fatto conoscere la loro storia!

Spero che questo articolo possa essere fonte di ispirazione e di coraggio anche per Te come lo è stato per me.

Un abbraccio, Michele.

p.s.: scarica i fantastici regali che ti mette a disposizione Tradingfurbo.net da qui se non lo hai ancora fatto e se vuoi conoscere straordinarie opportunità.

p.s.II: fai conoscere liberamente questo articolo e tutte le iniziative di Tradingfurbo.net se credi che possano contribuire a rendere migliore la vita di qualcuno!



10 opinioni riguardo a “Invictus: Nelson Mandela un Grande uomo, un modello per le nuove generazioni

  1. Ciao Michele, ho letto il tuo bellissimo articolo. Non conoscevo questo film, sicuramente andrò a vederlo! Grazie 1000 per la segnalazione amico mio.

  2. Bellissimo articolo!
    Condivido in pieno.
    Complimenti anche alla Meloni che tocca un discorso su ciò che fa notizia e sull’emulazione che andrebbe esteso in molti altri ambiti.
    Grazie anche della segnalazione del film che si preannuncia splendido.

  3. Ciao Michele! Il film sicuramente sarà fantastico! E andrò a vederlo pure io! Ed è straordinario il profondo senso della vita che trapela dalla tua spiegazione del film! Come tutti i tuoi articoli pubblicati, hai suscitato in me un’immensa positività! Sei Grande!!!! Ciao a tutti

  4. I problemi della società li conosciamo tutti, solo che è più facile dare la colpa al politico o al nostro vicino, che cercare di fare qualcosa personalmente per cambiarla. Una soluzione iniziale sarebbe: Spegnere la TV e smettere di leggere la cronaca per disintossicarsi da imformazioni fasulle o vere solo a metà. La verà cura di questi tempi è la disinformazione, perchè l informazione che fanno girare i media porta verso l’ignoranza e non verso un miglioramento delle proprie conoscenze.
    Io sono cosi estremista che mi verrebbe da consigliare persino di smettere di andare a scuola, visto lo scorretto modello di insegnamento che ci viene imposto nel momento più importante della nostra vita, il periodo in cui dovremmo apprendere come diventare padroni della nostra vita e non schiavi di una società farlocca. La nostra gioventù ha bisogno di avere delle guide, invece si ritrova degli insegnanti svogliati e genitori incapaci, che come risultato, non faranno altro che creare altra ignoranza per le generazioni future.
    Mandela è stato un grande, ma di esempi c’è ne sono a bizzeffe, basta andarli a cercare su internet.

    Ciao Michele,
    gran bel post come sempre.
    Il solito abbraccio da Rio.

  5. Bene … sono contento che ti sia piaciuto … per quanto riguarda la Meloni, vorrei invitare tutti a votare in base al valore delle persone
    e non in base ad un colore e ad una bandiera … i simboli dividono i valori uniscono … la Meloni mi è sembrata un tipo interessante e prima
    d’ora non la conoscevo … senz’altro poi avrà i suoi lati d’ombra ma come tutti … bisognerebbe cercare di focalizzarsi sugli aspetti positivi delle
    persone e appunto emularli … questo sicuramente renderebbe più semplici tantissime cose.

  6. Sono contento che sia riuscito a trasmetterti questa intensità di emozione … pensa che fino a non molto tempo fa (qualche anno) tutti mi conoscevano come una persona molto dura e rigida (era il mio guscio!) ma a volte mi metto a piangere dalla commozione anche quando vedo i cartoni animati … l’altra volta mentre guardavo Kung Fu Panda mi sono commosso per l’ennesima volta … io penso che questi film ci diano la possibilità di sciogliere dei blocchi che forse si sono formati nel corso della nostra esistenza … quindi ben vengano i cartoni animati, anche perchè bisogna tenere in profonda considerazione e “giocare” continuamente il bambino che è in noi e che ci sarà sempre! Anche Kung Fu Panda è un cartone che ti consiglio di vedere al più presto ti farai delle belle risate e ti commuoverai in certi frangenti.

  7. Ciao Cosimo … come sempre fai delle considerazioni interessanti … quello che dici e che fai notare è generalmente vero …
    la soluzione sono le scuole private ma costano troppo … questa problematica non potrebbe darci uno spunto per creare un business on-line
    che cerchi di dare un contributo a questi problemi ? Un business di solito nasce da un problema visto come una opportunità!

  8. Bellissimo articolo ,oltre tutte le cose fatte notare da Michele e gli altri che sono intervenuti ,mi ha colpito la frase di Morgan: ..”se io mi contraddico è perchè sono molteplice”..stò ancora meditando..

  9. Be’ … non ti ci perdere però … e non bere assenzio senno’ non ti ritrovi :-)
    postaci le tue considerazioni se ne trovi …
    a presto
    Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.