Francesco Carlà, Simulmondo e FinanzaWorld

https://www.tradingfurbo.net/comunicazione-integrata/francesco-carla-simulmondo-finanzaworld/

« Era l’estate del 1983 ed ero in una stanza d’albergo al ventesimo piano di un hotel di Londra. Non dormivo perché pensavo ai videogiochi e a come mi suggerissero l’idea di un mondo interattivo, digitale e plastico, videoanimato e intelligente, capace di rispondere ai miei comandi e di reagire. Un mondo per il quale non trovavo una parola. Improvvisamente, come succede in queste cose, il nome di questo mondo mi venne in mente di getto e diventò una parola che, due o tre anni dopo, avrei adottato anche come marchio di fabbrica e, quasi venti anni più tardi, come titolo di un mio libro: Simulmondo. »

Come possiamo definire questo interessante personaggio? Nella sua vita si è occupato di diverse cosette: professore di Università, giornalista, imprenditore nel settore dei videogiochi (Simulmondo) e Esperto di Trading On Line e Investimenti (FinanzaWorld).

Quante cose ancora farà?

Lo conosco poco a livello personale ma lo stimo molto per quello che è riuscito a fare e per la sua competenza in materia di investimenti.

Mi da l’idea di un personaggio che riesce a fiutare i trend e riesce a capire quando è il momento di entrare in scena e di uscire dalla scena.

Questa capacità la ritroviamo anche nel suo modo di fare trading che sfrutta poco l’analisi tecnica, si basa molto sull’analisi della salute della società e sulla previsione dei movimenti del mercato a medio e lungo periodo.

Perchè non ho usato il termine “si basa molto sull’analisi fondamentale?” perchè lui non è uno di quei classici espertoni di Finanza da Harvard University che a vederli sono dei cervelloni ma sono tutto “chiacchiere e distintivo”, lui si mette in gioco in prima persona e lo fa in maniera intelligente.

Perchè dico “in maniera intelligente”?

  • perchè ha trovato una maniera rigorosa ed affidabile di analizzare i mercati senza essere un dotto della finanza;
  • perchè ha il fiuto degli affari;
  • perchè è attento ai movimenti e alle tendenze dei mercati e li sfrutta inserendosi con le proprie conoscenze;
  • perchè ha capito che le persone vogliono imparare ad investire da soli e anche se non ci riescono appieno sono contenti di leggere i contenuti dei suoi servizi e sono disposti a pagare per farlo;
  • perchè per comprendere i mercati ha sfruttato una sua passione (quella della tecnologia intendo) attraverso gli strumenti di Yahoo Finance

Sono convinto che negli anni a venire ci sorprenderà con una nuova iniziativa imprenditoriale apparentemente fuori tema da quello che fa trasparire il suo curriculum.

Come appassionato di analisi dei mercati finanziari devo molto a lui per aver partecipato al suo Master di Analisi dei Mercati Finanziari che mi ha dato degli ottimi spunti e mi ha permesso di perfezionare ulteriormente la mia strategia di investimento atraverso il confronto del mio con il suo modo di investire.

Per me questo personaggio è ricorrente circa 20 anni fa probabilmente giocavo con uno dei suoi giochi per il Comodorre 64 (visto che ne ho acquistati tantissimi), l’ho incontrato di nuovo quando ho iniziato ad interessarmi di Analisi dei Mercati finanziari come iscritto alla una delle sue Newsletter (molto valide e ad alto ROI).

In seguito l’ho perso di vista per un pò, perchè per anni ho voluto studiare e sperimentare le tecniche di trading apprese, soprattutto basandomi sull’analisi tecnica.

Poi quando ho avvertito l’esigenza di analizzare i mercati finanziari dal punto di vista del “valore” e avendo fatto un percorso da autodidatta in materia di analisi fondamentale l’ho incontrato di nuovo e la partecipazione ad un suo seminario ha rappresentato per me la chiusura efficacissima di un anello di conoscenze ed esperienze personali nel campo dell’analisi dei Mercati Finanziari.

Conia il concetto di Finanza Democratica facendo notare alle persone che più o meno casualmente lo incontrano, che tutti hanno il diritto e il dovere di interessarsi autonomamente alle proprie finanze e devono essere responsabili delle proprie scelte.

Fa notare l’esigenza di una cultura finanziaria sin dalla tenera età, poichè afferma che prima si inizia ad investire e più grandi sono le possibilità di guadagno anche solamente considerando il concetto di interesse composto.

L’investimento è una Maratona, sostiene, e proprio questa maratona è il Teatro nel quale entrano in scena i suoi servizi di Finanza Democratica.

Decide di diffondere la cultura degli investimenti e renderla disponibile alle persone comuni attraverso le sue newslettere:

  • In Borsa con Carla’ e’ un esclusivo servizio Premium di FinanzaWorld che permette di seguire direttamente Francesco Carla’ in Borsa a Wall Street: come opera, quali azioni USA segue, quali decisioni prende, in base al mercato, per costruire il portafoglio titoli che sta surclassando da Molti anni l’Indice S&P 500, individuando settori e azioni USA che hanno avuto rialzi fino al +90% in un mese, e al +500% in totale.
  • In Borsa in Italia:  il servizio premium di FinanzaWorld tutto dedicato agli investimenti nel mercato finanziario del “bel Paese”, che ha scovato azioni capaci di surclassare gli indici e di superare il +350% di profitto in un anno. In Borsa in Italia e’ anche una parte Importante della Maratona dell’Investimento di Finanza World.
  • InvestitoreIntelligente ETF & GLOBAL e’ il servizio di Finanza World che ti permette di imparare ad investire usando anche i Fondi Quotati cioe’ i famosi ETF, e diversificando in molti Paesi, compresi quelli Emergenti come Cina, India e Brasile, e in tutti i Settori vincenti come l’Energia che hanno gia’ permesso di ottenere profitti superiori al +300% e di battere gli indici.
  • Fc Small Caps:  e’ l’esclusivo servizio Premium di FinanzaWorld, riservato ad un numero limitato di abbonati (massimo 500), che ti permette di seguire direttamente Francesco Carla’ in Borsa a Wall Street nel settore delle small caps piu’ effervescenti, delle small medium e big caps Growth e delle azioni momentum piu’ volatili, spesso in grado di realizzare profitti interessanti e difficili da trovare altrimenti.

E’ autore di due Master di Formazione in Analisi dei Mercati Finanziari:

Interessanti sono anche le sue WatchLists ossia l’elenco delle società che lui tiene da parte perchè in qualche modo interessanti ed in attesa di un possibile ingresso nel suo portafoglio:

  • Watchlist America e’ l’esclusivo servizio di Finanza World che ti offre la possibilita’ di conoscere in anteprima le societa’ e le azioni entrate nel “radar” di Francesco Carla’, in vista di un loro possibile inserimento nel portafoglio modello di “In Borsa Con Carla’”.
  • Watchlist Italia e’ l’esclusivo servizio di Finanza World che ti offre la possibilita’ di conoscere in anteprima le societa’ e le azioni entrate nel “radar” di Francesco Carla’, in vista di un loro possibile inserimento nel portafoglio modello di “In Borsa In Italia”.

Tra le sue opere letterarie più vendute:

  • Finanza Democratica: che descrive l’importanza di attivarsi per difendere e moltiplicare le proprie risorse finanziarie;
  • Soldi e Felicità: che promette tante idee per guadagnare soldi e moltiplicarli;

Per chi è all’inizio e vuole iniziare ad assaggiare i validissimi contenuti del Professore suggerisco le newslettere gratuite che consentono di farsi una “infarinatura generale” prima di decidere di aderire ad uno dei suoi servizi.

Mi piacerebbe arricchire di volta in volta questo articolo di nuove informazioni e una maniera di farlo è attraverso le esperienze personali di chi ha avuto il piacere di conoscere il professore che per mia personale esperienza diretta ho trovato una persona umile, affabile e interessante.

Se sei uno di questi fortunati ti invito a lasciare la tua testimonianza qui sotto nella bacheca dei commenti.


19 opinioni riguardo a “Francesco Carlà, Simulmondo e FinanzaWorld

  1. Ma da quello che ho letto nei vari libri , ritengo che l’analisi fondamentale sia molto importante.
    Ovviamente per il breve periodo ,e intendo per i 3 o 6 mesi quella che la fa da padrona è l’analisi tecnica.
    Io sto cercando più che altro di apprendere le basi dell’analisi tecnica perchè ricerco il breve periodo per l’investimento.

  2. Trovo l’articolo e soprattutto il profilo dell’esperto del quale si parla interessante ai fini di una prossima (auspicabile) “autarchia” di tutti noi potenziali utilizzatori di queste nuove tecniche di analisi dei mercati e delle aziende. Ritengo inoltre che – anche alla luce dei recenti avvenimenti (la crisi economica globale) l’occuparsi direttamente degli andamenti e degli investimenti diventerà inevitabilmente sempre più un obbligo per ogni persona che aspiri giustamente a ragionare con la propria testa, a non delegare per ciò che concerne il proprio futuro, a proteggersi da avversità e rovesci imputabili ad altri, ad essere realmente e con merito artefice della proprie future fortune.
    Libertà è partecipazione, diceva qualcuno.
    Oggi è più vero che mai. Michele

  3. Non credo sia eticamente giusto guadagnare soldi senza fare niente,penso però non ci sia nulla di male nell’investire parte dei propri risparmi in modo intelligente ed in modo trasparente.se carlà mette a disposizione degli altri informazioni utili credo si possa provare…

  4. Per Andrea: Be’ Andrea, considera che per analizzare i mercati e pianificare i propri investimenti ci si mette un pò di tempo e se consideriamo il tempo dedicato allo studio della materia direi che si lavora sodo.
    L’investimento delle proprie risorse in maniera sana è un principio che persino Gesu’ Cristo insegnava ed auspicava e dato che Robin Hood rubava ai ricchi per dare ai poveri noi possiamo dire per lo meno che formandoci in materia finanziaria possiamo per lo meno difenderci dai giochi e dai giri dei potenti.
    Non so se mi spiego?!

  5. Per Michele: la tua risposta è veramente eloquente! :-)
    Non sapevo Michele che scrivessi così bene. A momenti ti ingaggio per scrivere articoli su Tradingfurbo.net se non altro per la logica impeccabile delle tue risposte: COMPLIMENTI!

  6. Per Andrea (1): anche io prima puntavo sul breve periodo ma mi costringeva a controllare ogni giorno la situazione del mio portafoglio perchè non era un investimento basato sul valore di una società ma che sfruttava le eventuali fluttuazioni tecniche del prezzo di mercato. Poi col tempo e dedicandomi a diverse altre cose il mio tempo a disposizione si è ridotto molto e la mia comprensione profonda di questi argomenti ha fatto nascere l’esigenza di interessarsi alla determinazione del valore vero di quello che compro.
    Un pò come andare al mercato e non farsi fregare da chi ti vende la roba. :-)

  7. Ho sempre avuto una certa attrazione per il mondo della finanza e degli investimenti azionari.. non sono però mai stato un grande esperto e per ora non ho mai avuto occasione di entrare in questo universo.
    Attualmente ho cambiato il modo di vedere questo “ambiente” poichè toccando con mano quello che è il mondo reale delle aziende ho scoperto che è vero che si possono fare elevati guadagni “commerciando” le azioni delle varie aziende, ma si stanno superando dei limiti e dei criteri che fanno si che molte aziende/azioni siano ad arte sopravvalutate..risultato: crack finanziari..crisi economico-finanziaria etc..
    Nulla in contrario con Carlà e con chi si affaccia su questo universo.. mi piacerebbe soltanto una normativa migliore e più efficace per evitare “caos” a tutto il mondo.
    Complimenti Michele bell’articolo.

  8. Rispondo a Jarin: si è vero Ja, ti capisco, se tocchi con mano in prima persona qualìè la situazione di certe realtà, ti schifisci!

    So a cosa ti riferisci: alla speculazione! Ma non è giusto generalizzare! E’ auspicabile che ci siano regolamentazioni sempre più rigorose, ma il mondo va così c’è il buono, il brutto e il cattivo.

    Ogni cosa è neutra di per se e acquisisce una carica elettrica a seconda di chi la detiene!

    Ma prova a ragionarla anche in un altra maniera: colossi come la Ford che attualmente è ancora una grande azienda hanno dato lavoro a milioni di persone che hanno potuto realizzare il loro sogno Americano!

    Ognuno la sua storia e questo è stato reso possibile da qualcuno che ad un certo punto si è quotato in borsa per reperire capitali necessari ad espandere questo progetto.

    Io ti capisco, la tua riflessione è la fotografia di una realtà attuale che noi non vorremmo mai vedere ed è per questo che ti invito a non dare a questa realtà troppa energia ed a permettere che pervada la società.

    Ognuno di noi ha il dovere di alimentare le cose buone del mondo.

    Il cambiamento inizia dal basso, da ognuno di noi e tutti ne siamo responsabili.

    Ognuno di noi con quello che decide di essere emette un onda che andando in risonanza determina un risultato globale.

    Grazie per il commento che mi ha permesso di esprimere il mio pensiero.

    Ti aspettiamo carico.

    Lascia perdere le cazzate e non dare troppa importanza alle cose che non meritano la tua considerazione.

    Ti voglio bene, mi raccomando!

  9. Applico sempre analisi fondamentale per capire i titoli da “colpire”, analisi tecnica per il timing di entrata ed uscita … quindi la via è come sempre a metà tra le due secondo me !

  10. Ciao Michele, Francesco Carlà lo conosco molto bene, perché negli anni ’90 giocavo ai suoi videogames della Simulmondo! :-)

    In seguito, ho saputo che si è fatto un nome anche nel mondo degli investimenti e questo mi fa molto piacere perché è una dimostrazione pratica che anche in Italia, paese sicuramente più “ingessato” degli USA a livello professionale, non è detto che bisogna fare sempre lo STESSO lavoro per tutta la vita.

    Insomma: Carlà è sicuramente un eclettico e ha dimostrato NELLA PRATICA, prima con i videogames e poi col trading, che spesso e volentieri le grandi passioni possono essere trasformate in vere e proprie professioni molto remunerative.

    Ti faccio i complimenti per questo bell’articolo pieno, tra l’altro, di link a risorse davvero molto interessanti per chiunque voglia approfondire i vari argomenti che citi…

  11. … io avevo il VIC 20, anzi ce l’ho ancora …in cantina con tanto di lettore-registratore di cassette per i programmi
    @ Jarin — sul “mondo della speculazioni azionarie” —
    ….si sta dando molto più valore alla “carta” che al vero lavoro. Questa è stato il motivo della crisi mondiale che ci troviamo.
    Guardate Marchionne, che invece pensare a fare nuovi modelli di auto e arrestare il calo delle vendite, pensa speculazioni finanziarie: dividere la Fiat in due per aumentare il valore azionario, acquistare la Chrysler a debito valorizzando le sue stock option e arricchire gli azionisti a spese degli operai….
    Vi sembra giusto che le plusvalenze vengano tassate al 12,5% mentre chi lavora veramente paga il 30% e più di tasse sul proprio lavoro? …lavoro reale!

  12. Ciao Miki!
    Complimenti per l’articolo come sempre preciso dettagliato e ricco di informazioni!!
    Purtroppo la mia conoscenza del mondo dell’economia e degli investimenti non è molto profonda e specializzata, ma ben presto dovrò iniziare a ficcarci il naso come si deve…
    Credo ci sia la base innegabile che la speculazione è alla radice dei mali.
    E’ vero che al mondo non ci sono solo cose belle (e forse è giusto che sia così), ma visto da fuori questo è un mondo che, a mio modo di vedere, va “maneggiato” con profondo equilibrio conoscenza e consapevolezza… Con queste tre cose secondo me si raggiungono ottimi risultati…. ed il tuo sito è ricco di informazioni indispensabili per “giocare” al meglio in borsa… oltre che con il Commodore 64…
    A presto e complimenti ancora!
    Fra

  13. Salve Professor Carlà … averla tra i miei commentatori per me è MEMORABILE … preciso a tutti i lettori che quello che ho scritto sul Prof. Carlà l'ho scritto per dare dei consigli validi a chi si vuole interessare di risparmi ed e' in cerca di un valido punto di riferimento.

    In pratica: non prendo soldi dal Professore per parlare di Lui e non mi ha chiesto lui di farlo!

    L'iniziativa di parlare dei servizi che lui offre è assolutamente personale e spontanea e nasce da una esperienza personale piacevole e valida.

    Quindi consiglio di approfondire!

  14. metodo Carlà è semplicemente un disastro.
    adesso, dal momento in cui hanno dato l'alert per l'ingresso di titoli, le azioni consigliate perdono un sacco (anche 15%).
    Signori alla larga io sono sotto di un bel po', grazie hai consigli "professionali" del genio Carlà…
    per fortuna ho anche fatto di testa mia e ho recuperato qualcosa.

  15. Francesco Carlà è stato uno dei miei maestri … il suo modo di investire lo condivido … è una persona affidabile intelligente e onesta intellettualmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.