Analisi Fondamentale: Demand Media (Dmd)

https://www.tradingfurbo.net/come-investire/demand-media-dmd/

demandmedia

Oggi (quando scrivo questo articolo) è il 13 Febbraio 2011 e mi sono accorto di Demand Media.com: sono stato attratto subito da questa società non appena ho avuto l’occasione di rilevarla con il mio “radar ottico” (ho un certo fiuto per queste cose e approfondisco quando il mio occhio per caso rileva delle stranezze o delle informazioni inconsuete).

Oggi ho pensato di staccare un pò dalla estenuante ricerca che ho cominciato settimane fa nell’ambito del Furbo-Marketing e ho pensato di fare una pausa proponendoti un altro articolo che riguarda il Trading in Azioni.

Devi sapere che il Trading in Azioni e il Marketing sono tra le mie passioni più grandi e il mio obiettivo è di diventare un punto di riferimento nel mondo per entrambi gli argomenti.

La mia attenzione è stata attratta da Demand Media.com nonostante abbia notato una non brillante situazione dal punto di vista dell’analisi fondamentale.

L’articolo di oggi cerca di farti conoscere questa azienda perchè penso, dopo aver fatto alcune considerazioni macroeconomiche, che sia un business che si può sviluppare perchè esiste un bisogno da soddisfare e adesso ti spiego qual’è.

Un numero sempre maggiore di aziende si stanno accorgendo che la pubblicità basata sui motori di ricerca è molto efficace e lo sarà sempre di più negli anni a venire.

Dopo aver constatato l’inefficacia dei banners come strumenti di promozione pubblicitaria, i grandi del marketing si sono accorti che ad oggi e negli anni a venire la pubblicità più efficace è quella basata sui contenuti.

Sempre più persone, prima di effettuare un acquisto, cercano informazioni dettagliate sul prodotto che intendono acquistare sui forum o i blog.

Le aziende più flessibili e pronte a scalare la New Economy si sono già mosse in questo senso, creando blog aziendali che sono quotidianamente aggiornati con l’immissione di contenuti interessanti che possono essere sfruttati come mezzo per mettere in luce i propri prodotti.

Ma non tutte le aziende sono organizzate a fare questo: non è una strategia di marketing tradizionale e nessuna  azienda (o poche) ha nel suo organico delle persone che si rimboccano le maniche e si mettono a fare i giornalisti.

Questo è il marketing più efficace ad oggi: l’utente cerca su internet dei consigli prima di effettuare l’acquisto del prodotto che gli interessa; ricercando informazioni sui motori di ricerca troverà per prime le informazioni più aggiornate e rappresentate da articoli o blog ricche di contenuto rilevante.

La  strategia che le aziende devono perseguire è di collocarsi nelle prime posizioni nei motori di ricerca attraverso la pubblicazione di contenuti interessanti che rimandano ai loro prodotti che in questo modo possono essere venduti.

Demand Media.com in pratica realizza contenuti rilevanti che permettono alle aziende di posizionarsi nei primi posti dei motori di ricerca e questo oltre che promuovere il riconoscimento e la diffusione del brand da parte dei clienti, promuove anche le vendite.

Demand Media ha un organico di freelancers ed è in grado di pubblicare per noi contenuti rilevanti che la gente premia attraverso la condivisione!

Questo determina un’aumento di popolarità del contenuto pubblicato, un buon posizionamento nei motori di ricerca del nostro contenuto che aumenta la diffusione dei nostri prodotti e di conseguenza le vendite.

In questo modo è facile intuire come attraverso la realizzazione di contenuti interessanti collegati alla nostra azienda, possiamo generare traffico sul nostro sito e di conseguenza incrementare le vendite.

Demand Media è una azienda situata a Santa Monica e il suo business si realizza attraverso diversi siti o blog che trattano varie tematiche; utilizza campagne di marketing basate sulla realizzazione di contenuti scritti o video che poi vengono condivisi nei Social Media e diffusi attraverso una abile strategia virale.

E’ una azienda giovane e non ho a disposizione dati precisi neanche su Yahoo Finance: ti posso dire che ha una capitalizzazione di mercato di 1 miliardo e 630 milioni di dollari, non ha debiti; ha un certo quantitativo di cassa a disposizione, per ora non mostra avere un margine di profitto molto interessante (ma credo che se il management riuscirà a vendere bene i propri servizi questo aspetto potrà migliorare ben presto).

Ha fatto il suo ingresso in borsa a fine Gennaio 2011 e quindi ancora deve dimostrarci che cosa è in grado di fare.

La cosa importante che ti volevo far notare è l’interesse crescente da parte delle aziende di promuoversi attraverso i contenuti di valori su internet: il prodotto che propone Demand Media è da giudicare molto interessante in questo momento e credo che questo interesse cresca moltissimo con il passare degli anni.

Quindi il messaggio di questo articolo è: tieni d’occhio Demand Media e cerca di capire se e quando vale la pena di entrare nel business!

Per il resto molte cose ancora non si possono dire in quanto non si conosce come il mercato accoglierà questo titolo, non si conosce come evolverà il mercato e se Demand Media abbia le caratteristiche per diventare un leader di riferimento in questo settore.

Staremo a vedere!

p.s.: sentiti libero diffondere la supernotizia che ti ho appena dato.

p.s.2: non ti sentire in debito per tutte le informazioni che gratuitamente ti elargisco con grande piacere! 🙂

(ultimo ma non ultimo) p.s.: hai mai sentito parlare di “Alleanze di Cervelli”? Sono relazioni tra persone che condividono gli stessi interessi o intenti e che consentono a tutti I partecipanti di ottenere risultati grandiosi in pochissimo tempo: ecco un esempio!


4 opinioni riguardo a “Analisi Fondamentale: Demand Media (Dmd)

  1. Ciao Michele, ho molti amici,che per info e comprare usano internet.
    Personalmente,quando non conosco il prodotto e mi interessa,uso internet.
    Sicuramente quest'azienda fara' bene, ha capito cosa vuole la gente,un modo semplice per informarsi!

  2. Il trend è interessante poichè adesso le persone cercano contenuti validi e c'è poco tempo per scriverli quindi una azienda come Dmd può essere interessante: ma vedremo.

  3. "UN NUMERO SEMPRE MAGGIORE DI AZIENDE SI STA ACCORGENDO" …..NON "…SI STANNO ACCORGENDO".
    CIAO E SCUSA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.