Borsa Milano: Cosa sta succedendo a Finmeccanica?

https://www.tradingfurbo.net/borsa-milano/finmeccanica/

In questo articolo cerchiamo di vedere i numeri di Finmeccanica (FNC.MI) e cerchiamo di capire perchè il trend positivo che sta vivendo è da prendere con la dovuta cautela.

Non voglio allarmare chi detiene le azioni di Finmeccanica ma il mio sguardo non ha potuto fare a meno di incollarsi su alcuni dati di Bilancio che sono bruttini per non dire allarmanti.

Intanto a colpo d’occhio non investirei mai su Finmeccanica perchè i dati sono pessimi.

Prima di sparare a zero su Finmeccanica (FNC.MI) cerchiamo di capire chi è e cosa fa.

Finmeccanica è tra i leader europei della progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi di difesa Aerospaziale. Con fatturato è ripartito come segue: sistemi di difesa (35,2%); elicotteri (25,4%): civili e militari; attrezzature aeronautica (20,8%); attrezzature di trasporti (11,2%): attrezzature per veicoli e treni; – attrezzature di spazio (6,4%): satelliti di telecomunicazioni; – altro (1%). La ripartizione geografica del fatturato è la seguente: Italia (17,6%), Regno Unito (10,1%), Europa (29,2%), Nord America (22,7%) e altri paesi (20,4%).

Analizziamo le Statistiche Chiave.

Intanto vediamo il primo dato che esamino sempre, ossia la differenza tra Capitalizzazione di Mercato e Valore di Impresa. E’ esageratamente alto: ad indicare un indebitamento stratosferico, che in parte ci può stare per la “pesantezza” del business che tratta ma basta compararlo ad altre del suo settore per capire se è o meno spropositato. Lo faremo in questo articolo.

Le altre due variabili finanziarie che esamineremo in questo articolo saranno il margine operativo e il ROE.

Il margine operativo è un indicatore di redditività aziendale, è dato dal rapporto fra l’utile operativo e il valore delle vendite nel periodo considerato il ROE ci da una misura dell’abilità del management ed è molto interessante quando è superiore al 15 per cento.

Allora visto che Finmeccanica (FNC.MI) ha una buona parte del suo business in Usa, andiamo a vedere uno dei suoi concorrenti e cerchiamo di capire i numeri. Mi sembra un buon modo di valutare le cose.

Questo è l’elenco che ho trovato delle aziende statunitensi operanti nello stesso business. Tra queste ho cercato dapprima di scegliere, senza vedere altro, quella la cui descrizione sintetica del business mimasse più da vicino quella di Finmeccanica.

Da qui poi visualizzando le Key Statistics ho iniziato a fare i confronti.

Tra queste ho scelto Textron che è una di quelle che ha il business più simile a Finmeccanica. Anche se il Valore di Impresa per Textron non è fornito, ce lo possiamo calcolare sommando alla capitalizzazione di impresa che è di 12.690 miliardi  i debiti per 3.638 miliardi e sottraendo a questo numero la cassa DI 822 milioni. Si ottiene un valore di circa 3 miliardi maggiore che ci giustifica in parte la discrepanza che avevo notato in Finmeccanica e la rende meno grave. Vuol dire che il settore è comunque caratterizzato da queste proporzioni tra le due variabili. Dettagliamo meglio il confronto: per Textron il valore di impresa è di 15,506 miliardi ossia il 22 per cento superiore alla capitalizzazione di mercato. In Finmeccanica è quasi il 100 per cento in più ossia il doppio: mi sembra veramente spropositata la discrepanza tra i due business (a favore di Textron chiaramente).

Il margine operativo per Finmeccanica è del 5,74%, per Textron è 7,59%.

Il ROE per Textron è del 13,98% per Finmeccanica solo del 0,53%.

Solo questi confronti mi farebbero pensare immediatamente che non ci siamo proprio, considera anche che le dimensioni (capitalizzazione di mercato) di Textron sono il doppio di quelle di Finmeccanica, ma i numeri sono nettamente migliori.

Andiamo a vedere un altra concorrente simile.

Northron Grumman Corporation ha i dati nettamente migliori delle due precedenti: l’Enterprise Value è solo del 5 per cento superiore rispetto alla capitalizzazione di mercato poi le sue dimensioni sono triple di quelle di Textron (capitalizzazione di mercato). Altra penalità per Finmeccanica, non solo scopro che ci sono aziende gestite meglio ma anche che queste sono business giganti in confronto a Finmeccanica che agli occhi di noi italiani sembra già enorme.

Prendiamo per scrupolo un’altra concorrente USA Gencorp (GY): questa è per il margine operativo sovrapponibile a Finmeccanica ma il valore di impresa è peggiore essendo il 35% superiore rispetto alla capitalizzazione di mercato.

Che dire: Finmeccanica non è un titolo che brilla anche se tutte le “pecore” gli vanno dietro perchè guardano solo il dividendo che poi non è neanche molto consistente essendo 40 centesimi per un azione che costa 11 euro e 45, è il 3 e 49 per cento: è che gli investitori mediocri considerano Finmeccanica un titolo sicuro ma in realtà la loro valutazione è molto irrazionale. Consideriamo anche che il dividendo è diminuito nel corso degli anni passando dal 2006 al 2011 da 0.5 a 0.41.

Ho notato che anche Textron nel corso degli stessi anni riduce (molto di più di finmeccanica in proporzione) il dividendo, ma Northrop lo triplica.

Northrop da questi pochi dati vince la sfida mentre Textron mostra un dato interessante che è l’incremento molto sopra la media sia dei ricavi che degli utili.

Mi fermerei qui ma forse continuerò con un altro articolo su Finmeccanica per capire cosa aspettarci negli anni futuri.

Ultima cosa: Finmeccanica da più di 2 anni è in trend rialzista ma se vediamo le oscillazioni storiche scopriamo che dal 2006 la sua quotazione è nettamente scesa. Contiamo che il vero inizio di trend rialzista è corrispondente alla cessione di Ansaldo che il mercato ha voluto interpretare come positiva quando non darei così per scontato questo dato.

Al prossimo post! 🙂

p.s.: se non capisci una mazza di Investimenti in Azioni e non sai che l’Analisi Grafica è un pilastro importante dell’Investire in Borsa ti consiglio di dare una occhiata qui.

p.s.2: se ti interessa un percorso di formazione strutturato, divertente ed entusiasmante allora guarda quest’altra pagina.

p.s.3: dai una occhiata alle altre Risorse Formative di Tradingfurbo.net e alle tante Risorse Gratuite.


2 opinioni riguardo a “Borsa Milano: Cosa sta succedendo a Finmeccanica?

  1. Credo che Finmeccanica, abbia perso molto negli ultimi 20 anni circa, credo per alcuni scandali che l'hanno coinvolta e ultimamente con la guerra di Libia, voluta dai nostri alleati, (non certo amici) compreso persone influenti di casa nostra. Per me c'è stata una volontà politica, per distruggere l'economia italiana, forse per colpire il Governo Berlusconi e per rendere l'Italia il ventre molle d'Europa. Teniamo conto che nell'ultimo ventennio, l'Italia ha perso moltissime aziende di rilievo e questo dovuto ad una politica di immobilismo, che dura da oltre 40 anni, senza rinnovamento non ci sarà mai una ripresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.