Come utilizzare gli Stop Loss

http://www.tradingfurbo.net/stop-loss/stop-loss/

stop loss

Quando investi puoi usare uno stop loss  per contenere le perdite, lo stop loss è utilissimo per contenere le risposte emozionali dell’investitore alle perdite.

Lo stop loss è molto utile per rispettare una regola aurea che l’investitore deve in ogni caso seguire che è quella di contenere sempre e in ogni caso le perdite e lasciar correre i profitti.

Solo così è matematicamente ovvio guadagnare in borsa, tutti quelli che non rispettano la regola degli stop loss sono destinati ad essere mangiati dal mercato come tutti gli altri pesciolini.

Ho selezionato per te un video dove ti dirò come usare gli stop loss e come gestirli.

Scopri gli Stop Loss

Lo stop loss è un sistema di controllo delle perdite in borsa.

Capirai meglio di che cosa sto parlando seguendo dall’inizio alla fine questo interessante video:

Uno stop loss è un ordine che dai al tuo broker per uscire automaticamente (o meno) da un trade se l’esito di questo è contrario alle tue aspettative per un certo ammontare del tuo capitale.

Per uno trader che punta su operazioni ribassiste lo stop loss è un ordine di acquisto per una normale operazione long invece lo stop loss è un ordine di vendita.

Consiglio pratico

Ti consiglio di mettere uno stop loss automatico appena entri nella posizione, dovrai specificare a che prezzo il sistema automatico di vendita (posizione long) farà partire la tua vendita. Questo ti permette di avere un controllo automatico sulle perdite a prescindere da quale sia la frequenza con cui segui i tuoi trade. Inoltre prima di entrare in un titolo è doveroso aver pianificato una strategia di investimento specifica e aver redatto il tuo diario del trader in cui specificherai le regole di uscita dal trade e quindi lo stop loss.

Le regole per gli Stop Loss

Siccome non sappiamo mai come si muoverà il grafico una volta entrati nella posizione è possibile che mettendo uno stop loss ci automaticamente fuori dalla posizione con una perdita. La perdita in questo caso è pari al valore arbitrario dello stop che abbiamo impostato.

Non ti scoraggiare perchè abituarsi a rispettare gli stop loss è una abitudine molto importante che ti darà grosse soddisfazioni nel lungo periodo.

Infatti chi si abitua a rispettare gli stop loss sta allenando il muscolo psicologico che costituisce lo strumento di maggior efficacia per un trader e che riguarda l’argomento del money management.

Di solito uso impostare uno stop arbitrario al meno 7 per cento del valore di entrata del trade.

Impostare uno stop loss sulla base del grafico del titolo che stai considerando

E’ possibile impostare lo stop loss con un altro criterio diverso dallo stabilirlo in maniera arbitraria.

Il criterio che sceglierai per impostare i tuoi stop loss nel gestire le posizioni sarà quello con cui ti troverai più a tuo agio.

Un altro metodo per impostare gli stop loss consiste nell’identificare sul grafico del titolo che stai studiando dei supporti (strategie long) o delle resistenze (strategie short).

Secondo questa strategia collocherai il tuo stop order appena sotto il livello di supporto (strategie long) o appena sopra il livello di resistenza (strategia short).

Utilizzo quest’ultimo tipo di sistema quando vedo che il mercato ha un livello di volatilità molto alto ho studiato bene i fondamntali del titolo e ho visto che lo sto comprando ad un prezzo molto conveniente rispetto al suo potenziale di crescita e al valore intrinseco.

Puoi approfondire questi concetti nel validissimo corso Yahoo! Finance Value Investing

Come ho detto prima io imposto la maggior parte degli stop loss seguendo la regola del 7 per cento.

Questa regola prende il nome dall’entità della perdita che subirò se il sistema di vendita automatica (strategie long) tocca lo stop e esce in automatico dalla posizione. Questa perdita è pari al 7 per cento del capitale investito.

Risk Reward Stop Loss

E’ uno stop loss che tiene conto della variabile risk-reward ratio e mette in relazione l’ammontare del guadagno atteso con l’ammontare della perdita attesa. Più alto è il risk reward ratio più è desiderabile il trade. Per esempio mettiamo che devi acquistare Tenaris a 5 dollari e gli indicatori tecnici ti fanno presupporre che il guadagno potenziale è 10 dollari, questo vuol dire che il prezzo del titolo può salire fino a 15 dollari. Potresti mettere lo stop loss a 2.50$ ossia al 50% del capitale investito per avere la chance di guadagnare 10$. Questo ti da un risk-reward ratio di 10:2.5 o 4:1.  (Il rapporto vede al numeratore il ritorno e al denominatore il rischio contrariamente a quello che si direbbe dal nome).

Che cos’è un trailing stop loss?

Il sistema del trading stop loss usa un sistema dinamico che segue il prezzo. Trailing stops use a dynamic process that follows the price: alzi lo stop loss non appena il trade realizza. Un trailing stop è settato in base alla perdita che vuoi sopportare, di fatto ha senso gestire tutti gli stop loss in questa maniera a meno che non sei interessato a tenere il titolo per un tempo infinito perchè ti interessa il suo dividendo. Questo stop viene aggiornato al rialzo (per una strategia long) non appena il titolo realizza un guadagno della stessa percentuale dello stop stesso. Ad esempio se io avevo settato lo stop loss al 93 per cento del prezzo di entrata, appena il titolo cresce del 7 per cento sposto lo stop al 100 per cento del valore di entrata andando nella zona di “non perdita”. Continuo ad aggiornarlo non appena il titolo mi guadagna un altro 7 per cento e così via.

Time stops

I “Time stops” sono quegli stops che vengono imposti ad un trade che non sta andando da nessuna parte per un bel pò di tempo. Succede a volte, soprattutto per i titoli di aziende “dinosauri” che il titolo incontra un periodo cosiddetto “flat” per cui il prezzo del titolo rimane allo stesso valore per mesi non consentendo un profitto.  Io non lo faccio mai perchè contravvengo alla seconda parte della regola aurea che dice che non bisogna mai tagliare i profitti ossia fermare un cavallo in corsa e perchè comunque non so per certo se e quando il cavallo ripartirà a galoppare.

banner tosk

p.s.1: Puoi arricchire questo articolo con un tuo contributo sottoforma di commento o di domanda …

p.s.2: Se hai trovato utile o interessante questo articolo puoi cliccare sul pulsante “Mi piace!” di Facebook condividendoli con gli amici, oppure favorirne la diffusione su Google cliccando sul pulsante +1 che trovi all’inizio e alla fine dell’articolo.

p.s.3: Se vuoi ritrovare facilmente tutti gli altri articoli e video della saga “Trading On Line per Ignoranti” puoi cliccare qui e visualizzare l’articolo di presentazione con tutti i link alle varie puntate.

p.s.4: se non lo hai ancora fatto puoi scaricare adesso le risorse gratuite di Tradingfurbo.net cliccando su questo link!

 


6 opinioni riguardo a “Come utilizzare gli Stop Loss

  1. Ciao Michele

    ho visto il video e sì, è giusto dire che ci vogliono gli stop loss ma bisogna dire

    che in certi momenti di borsa che si sono avuti alcuni mesi fa, purtroppo

    anche mettendo gli stop loss, per via del mercato molto volatile si

    possono tranquillamente perdere dei soldi ed è molto difficile

    guadagnarli.

    In altri momenti più tranquilli invece vanno benissimo

    Saluti

    Lorenzo

  2. @gigione

    Ecco le persone che alimentano la crisi attuale: coloro come gigione che rosolano costantemente nella loro invidia perenne invece di fare qualcosa per cambiare additando gli altri invece di guardare se stessi….
    pazzesco…
    è chiaro che gigione ha una conoscenza pressochè nulla di molti meccanismi diffusissimi (eppure sconosciuti, a quanto vedo) riguardo la psicologia umana, ad esempio il fatto alle cose guatuite si dà poca importanza a livello di inconscio… ecc .. ecc..
    Furbone dallo a qualcun altro (o a te stesso… ) evidentemente hai talmente poco da fare (per poter scrivere queste cose, tra l'altro in maiuscolo…) che hai tempo per denigrare gli altri.

    Riflettete gente che leggete…
    Buona serata
    Buona serata

  3. il Trading in borsa non e' per me soltanto uno strumento per fare denaro, ma e' un esercizio mentale intelligente che pone in gioco le mie capacita'. credo che questa sia una motivazione universale, tranne per coloro che non si adattano a questo tipo di attivita'. per fare trading e' necessario studiare bene alcune cose, lo stop loss ( una di queste), e' uno strumento utilissimo per salvaguardare il capitale investito, ma bisogna saper calcolare bene la distanza esatta di dove inserirlo. esiste una zona zero risk dove si posiziona lo stop loss soltanto per prevenire la non riuscita del trading. ci sono traders che addirittura non usano lo stop loss. argomentare tutto questo con persone che mancano di cognizione in materia, e non sono poche, diventa inutile specialmente in mancanza di motivazioni da parte dell'interlocutore, all'orche' i risultati sono evidenti. parole senza senso, ne risulta un dialogo senza risultanza che lascia aridita' in tutto cio' che si trova. per questo il valore piu' alto sara' sempre quello di aver imparato qualcosa anche dal trading se tanto si doveva.

  4. Ciao Michele.
    Complimenti per il blog, sei sempre sintetico e chiaro nell' esprimere i concetti.
    Se fai vedere i grafici in una lavagna dietro di te con individuazione degli stop loss forse è più chiaro.
    Cordiali saluti
    Baldassare

  5. sono mesi ormai che seguo questo sito…
    lo trovo poco interessante poiche il nostro maestro Michele ci da molte notizie teoriche ma di concreto non c'è nulla.
    se oltre alle belle parole , ci facesse qualche esempio concreto gli saremo grati!!!!

  6. Gli stop sono utilissimi, anche se basandomi sulla mia esperienza spesso si sono rivelati controproducenti. Dalle analisi fatte su entrate ed uscite effettuate, ho riscontrato che hanno prodotto più perdite che protezioni di capitale, il punto sta nello stabilire il livello in cui va messo, e questo richiede una buona dose da paranormale….Forse l'unico metodo è quello di metterlo largo, più oneroso, ma che tutto sommato protegga il capitale in balzi improvvisi di mercato. Dico a Lorenzo che anche se il mercato va in gap e salta il livello di stop, ti viene eseguito al primo prezzo disponibile, questo almeno con la mia piattaforma MT5, poi con quella che usi tu non sò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.